LA STUFA ATTRAVERSO I SECOLI

70
La stufa a legna ha origine nel medioevo; utile al riscaldamento e alla cottura del cibo. Nell'antica Roma, si utilizzava un sistema che si avvicinava alla moderna stufa a legna: delle specie di fornelli in terracotta che dalle fondamenta delle case trasportavano il calore agli altri ambienti attraverso un sistema di tubature. Le stufe in maiolica, di ottima efficienza termica ma anche molto eleganti, comparvero in Italia dal XIV secolo e, nello stesso periodo all'incirca, comparvero anche quelle in terracotta, realizzate in materiale refrattario e rivestite di cotto. L'ultimo modello di stufa, sviluppatosi attorno al '600, fu la stufa in Ghisa; Era il metodo di riscaldamento del popolo, visto il costo accessibile e il materiale pregiato anche se tuttavia, non erano esteticamente belle e di ottimo funzionamento come quelle in maiolica. Rimangono oggi le stufe in legno molto in voga da secoli ormai; il principio di funzionamento rimane lo stesso, ciò che invece è cambiato riguarda invece le tecnologie costruttive e i materiali impiegati che hanno in tal modo contribuito ad innalzare il livello della qualità di prestazione della stufa stessa. Fonti: Il Messaggero Foto: (stufa antica con struttura in legno) a cura dell'ufficio turistico di Soragna presso il museo della civiltà contadina di Soragna.

Su questo sito utilizziamo cookie, di prima e di terza parte, per finalità tecniche e, previo tuo consenso, di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni o per prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, leggi l'informativa.
Chiudendo questo avviso, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
Accetta, proseguo e chiudo questa finestra