ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Valle d'Aosta

Regione VALLE D'AOSTA

Capoluogo: Aosta

Scheda

 
Stemma della regione Valle d'Aosta
  • Superficie: 3.263,22 Kmq
  • Abitanti: 128.562
  • Densità: 39,40 ab./Kmq
  • Codice ISTAT: 02
  • Numero province: 1
  • Numero comuni: 74
   

Regione Valle d'Aosta - Servizi

Turismo. Il turismo ecologico e della neve rappresenta la vocazione naturale di questa terra: si è sviluppato parallelamente ai progressi della viabilità regionale, in modo particolare dagli anni Sessanta in poi, con la costruzione dell'autostrada e l'apertura dei trafori del Monte Bianco e del Gran San Bernardo. Un secolo fa i turisti che sceglievano di soggiornare fra queste montagne erano spinti dall'interesse crescente nei confronti dell'alpinismo e soprattutto dalla fama delle acque curative che, conosciute e apprezzate già dai romani, erano fruibili negli stabilimenti termali di Saint-Vincent e Prè-Saint-Didier; attualmente la prima è un'attrezzata e mondana stazione termale -il casinò di Saint-Vincent richiama ogni anno migliaia di appassionati-, mentre le terme di Prè-Saint-Didier sono chiuse in attesa di un rilancio. L'ambiente naturale per lo più incontaminato rappresenta tuttavia il vero tesoro di questa regione: ogni anno sono decine di migliaia i turisti che in inverno e in estate percorrono i sentieri montani o si cimentano sugli oltre 1.200 km di piste per lo sci di discesa e di fondo nelle attrezzatissime e numerose stazioni sciistiche della regione. Oltre alle bellezze naturali, quest'ultima offre anche interessanti attrattive culturali: è ricca, infatti, di reperti che vanno dall'età della pietra all'epoca romana, fino al Medioevo, di cui rimangono decine di splendidi castelli. Diversi sono i poli alberghieri di rilievo -Courmayeur, Cervinia (Valtournenche), Champoluc (Ayas), la Thuile, Cogne, Gressoney-La-Trinité, Saint-Vincent e Aosta-. L'agriturismo è ovviamente favorito dalle caratteristiche ambientali, mentre il campeggio, date le condizioni climatiche, è praticato esclusivamente durante la bella stagione.

Sport. La dotazione di infrastrutture per gli sport invernali colloca questa regione ai primi posti in Europa, sia per la qualità degli impianti sia per il numero -29 stazioni con 181 impianti di risalita al servizio di quasi 1.000 km di piste per lo sci di discesa, cui bisogna aggiungere circa 300 km di piste per lo sci di fondo-. Gli sciatori più esperti, inoltre, possono praticare l'eliski e lo sci alpinismo, per i quali sono a disposizione 160 guide alpine. L'offerta sportiva che questa regione mette a disposizione dei suoi ospiti comprende le più varie e divertenti discipline, dalle più classiche e rilassanti (nuoto, tennis, equitazione, golf, pattinaggio su ghiaccio e a rotelle, pesca sportiva, tiro con l'arco e al piattello) a quelle più nuove e stimolanti, persino temerarie (deltaplano e parapendio, free-climbing, volo in mongolfiera e in aliante, kayak, rafting, hidrospeed e jumping). Culla dell'alpinismo, la regione è inoltre in grado di offrire agli amanti di questa vera e propria filosofia di vita alcune delle pareti e delle cime più belle del mondo.

Trasporti. Il divario esistente tra il trasporto di merci su rotaia e quello su gomma è ancora più ampio che nel resto della nazione: l'unica linea ferroviaria regionale, che ha visto drasticamente diminuire la sua importanza dal momento in cui le acciaierie "Cogne" di Aosta le hanno preferito il trasporto su strada, è ampiamente sottoutilizzata, assorbendo l'autostrada la quasi totalità del traffico commerciale. Per quanto riguarda il movimento di passeggeri, inoltre, la mancata modernizzazione della linea ferroviaria e del materiale rotabile ha avvantaggiato i servizi di autolinee. Localmente il traffico aereo è minimo: quello di Torino/Caselle è pertanto l'aeroscalo internazionale di riferimento, mentre il terminale per i voli intercontinentali diretti è rappresentato dall'aeroporto di Milano/Malpensa. Per le destinazioni marittime si è costretti all'imbarco nel porto di Genova, che assolve anche funzioni commerciali, oltre che turistiche in senso stretto.

Sanità. La struttura sanitaria pubblica regionale conta un unico polo ospedaliero, l'"Ospedale regionale", ubicato ad Aosta e fornito di tutte le specializzazioni mediche. Il servizio di emergenza e pronto intervento sanitario è affidato alla unica Usl della regione ed è composto da tre strutture operative autonome -soccorso sanitario 118; pronto soccorso ospedaliero/medicina d'urgenza; traumatologia territoriale, a sua volta articolata nei centri traumatologici di Courmayeur, La Thuile e Gressan (loc. Pila)-, integrate tra di loro al fine di assicurare il coordinamento e la continuità di cure tra territorio e ospedale. La regione è divisa in 14 distretti socio-sanitari di base, che ospitano ambulatori specialistici ed erogano servizi di consultorio familiare e assistenza sociale, psichiatrica, infermieristico-domiciliare e riabilitativa, nonché servizi di veterinaria, igiene e sanità pubblica; non mancano, inoltre, servizi di assistenza agli anziani, ai tossicodipendenti e agli alcooldipendenti, nonché di assistenza domiciliare ai malati neoplastici terminali.

Istruzione e cultura. La Valle d'Aosta non possiede una propria università ma ospita una sede distaccata del Politecnico di Torino, nella quale è stato attivato il corso di laurea in ingegneria delle telecomunicazioni. Nel capoluogo regionale, inoltre, è presente un'università della terza età. Il sistema scolastico è adeguato alle esigenze delle comunità; tra gli istituti d'istruzione secondaria di secondo grado, distribuiti, oltre che nel capoluogo regionale, nei principali comuni valdostani, prevalgono gli istituti tecnici e professionali (alberghiero e industriale). Nella regione si contano circa cinquanta biblioteche civiche, una biblioteca regionale (Aosta) e una biblioteca dell'ospedale, che possiede una raccolta di testi medici; tra i musei meritano di essere segnalati quello del chiostro di Sant'Orso, il museo archeologico di Aosta e il museo alpino "Duca degli Abruzzi" di Courmayeur.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

Meteo

Meteo Valle d'Aosta
Umbria-Valle DAosta.jpg

News

Loading...

 

Web agency CODENCODE