ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lazio >> Provincia: Frosinone >> Comune: Anagni

ANAGNI (FR)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: ad Anagni
  • Porto: a Terracina (LT) e a Civitavecchia (RM)
  • Aeroporto: a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: ad Anagni
  • Guardia di finanza: ad Anagni
  • Vigili del fuoco: a Frosinone
  • Corte d'Appello: a Roma
  • Tribunale: a Frosinone
  • Farmacia: ad Anagni
  • Ospedale: ad Anagni
  • Scuole: ad Anagni
  • Biblioteche: ad Anagni
  • Musei: ad Anagni
  • Uff.Postale: ad Anagni
 

Località

  • Salta elenco località
  • Collegio Leoniano, 
  • Madonna delle Grazie Iacp, 
  • Monte Pistillo, 
  • Osteria della Fontana, 
  • Pantanello, 
  • San Bartolomeo, 
  • San Filippo, 
  • Tufano. 
   

Comune di Anagni - Storia

Popolata fin dalla preistoria, come attesta il ritrovamento di manufatti litici di oltre 70.000 anni fa e di resti fossili di HOMO ERECTUS, fu abitata nel V secolo a.C. dagli etruschi e ospitò la capitale della confederazione degli ernici. Conquistata nel 306 a.C. dai romani, alla caduta dell’impero subì le devastazioni dei vandali e dei goti. Nel Medioevo fu al centro di importanti vicende legate al difficile rapporto tra l’Impero e la Chiesa: nel 1160 vi fu pronunciata da papa Alessandro III la scomunica contro Federico I Barbarossa e nel 1303 fu teatro del celebre “schiaffo di Anagni”, dato dal principe Colonna Sciarra a papa Bonifacio VIII. Fu soggetta alla famiglia Caetani, sotto la quale conobbe il periodo di maggiore splendore, e pervenne poi ai Colonna (1528). Nel 1798 la popolazione partecipò attivamente ai movimenti giacobini, che portarono alla costituzione della Repubblica Romana. Il toponimo, documentato in fonti classiche, tardo-antiche e medievali, ha un’etimologia oscura. L’abitato, dall’aspetto tipicamente medievale, è impreziosito da notevoli monumenti, testimonianza dell’illustre passato, tra cui spiccano: la cattedrale romanica, costruita tra il 1073 e il 1104, con un imponente campanile e una splendida cripta commentata da un ciclo di affreschi duecenteschi; il palazzo papale, acquistato dalla famiglia Caetani nel 1295; il palazzo di Bonifacio VIII; il palazzo civico, realizzato tra il 1159 ed il 1163; l’interessante casa Barnekow (XIII secolo), che prese il nome del barone svedese e pittore che vi abitò nell’Ottocento.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE