ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Forlì-Cesena >> Comune: Roncofreddo

RONCOFREDDO (FC)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Savignano sul Rubicone
  • Porto: a Ravenna
  • Aeroporto: a Bologna/Borgo Panigale e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Roncofreddo
  • Guardia di finanza: a Cesena
  • Vigili del fuoco: a Cesena
  • Corte d'Appello: a Bologna
  • Tribunale: a Forlì
  • Farmacia: a Roncofreddo
  • Ospedale: a Savignano sul Rubicone
  • Scuole: a Roncofreddo
  • Biblioteche: a Roncofreddo
  • Musei: a Roncofreddo
  • Uff.Postale: a Roncofreddo
 

Località

  • Salta elenco località
  • Ardiano, 
  • Ardiano Alta, 
  • Cento, 
  • Diolaguardia, 
  • Felloniche, 
  • Gualdo, 
  • Montecodruzzo, 
  • Monteleone, 
  • Musano, 
  • Oriola, 
  • Santa Paola, 
  • Sorrivoli, 
  • Villa Venti. 
   

Comune di Roncofreddo - Storia

I primi insediamenti nella zona risalgono a tempi antichi, come testimoniano i reperti di epoca preromana e romana rinvenuti nel territorio. Il toponimo è composto di Ronco (dal latino RUNCUS, ‘terreno divelto’) e dell’aggettivo freddo. Chiamata nell’alto Medioevo Ronco Frigido, nel secolo XI fu dotata di fortificazioni, venendo poi sottoposta alla giurisdizione della Chiesa e del comune di Rimini. Passata tra i possedimenti imperiali, sul finire del XII secolo entrò a far parte della signoria dei Malatesta, che la coinvolsero nelle loro lotte intestine fino alla seconda metà del Quattrocento, quando fu assegnata dalla Santa Sede agli Zampeschi. Rimasta a questi ultimi fino alla metà del XVI secolo, fatta eccezione per i brevi periodi di occupazione di Cesare Borgia, della Repubblica veneta e degli Alidosi, venne in seguito conquistata da Giacomo Malatesta, cui fu confermata dal papa Pio V e sotto il quale raggiunge il massimo splendore, assurgendo a marchesato. Concessa, verso la metà del Seicento, agli Spada, sul finire del XVIII secolo fu occupata dalle truppe napoleoniche, tornando, col congresso di Vienna, sotto il dominio pontificio, protrattosi fino all’unità d’Italia. Il patrimonio storico-architettonico comprende: la torre civica, resto delle fortificazioni medievali; la settecentesca parrocchiale di San Biagio; la chiesa del Zotto, del XVII secolo; la chiesa di Santa Paola, nell’omonima località; la rocca e la parrocchiale dei Santi Cristoforo e Caterina, a Monte Leone; la rocca malatestiana di Sorrivoli; il castello di Ciola Araldi; la torre dell’orologio e la chiesa di Santa Maria Liberatrice, a Montecodruzzo.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE