ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Forlì-Cesena >> Comune: Borghi

BORGHI (FC)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Savignano sul Rubicone
  • Porto: a Ravenna
  • Aeroporto: a Bologna/Borgo Panigale e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Savignano sul Rubicone
  • Guardia di finanza: a Cesena
  • Vigili del fuoco: a Rimini
  • Corte d'Appello: a Bologna
  • Tribunale: a Forlì
  • Farmacia: a Borghi
  • Ospedale: a Savignano sul Rubicone
  • Scuole: a Borghi
  • Biblioteche: a Borghi
  • Musei: a Borghi
  • Uff.Postale: a Borghi
 

Località

  • Salta elenco località
  • Castellaro, 
  • Lo Stradone, 
  • Masrola, 
  • San Giovanni in Galilea, 
  • San Martino in Converseto, 
  • Tribola, 
  • Villa Soci. 
   

Comune di Borghi - Storia

È citata per la prima volta in un documento del XIV secolo, come Castrum Podii Burgorum, ossia ‘Castello di Poggio dei Borghi’, con chiaro riferimento all’esistenza nella zona di un fortilizio costruito in posizione sopraelevata rispetto alle rocche preesistenti. Il toponimo attuale, plurale di “borgo”, fa pensare all’originaria divisione dell’insediamento in almeno due nuclei distinti. Inserita, nel Trecento, tra territori facenti parte del vicariato di Santarcangelo di Romagna, si sviluppò attorno al suo castello, più volte distrutto e riedificato. Fino alla metà del XV secolo rimase assoggettata ai Malatesta, signori di Rimini, cui la Santa Sede aveva infeudato vaste terre in tutta la Romagna e che provvidero a rafforzare le strutture difensive dell’abitato, cingendolo di mura. Dopo alterne vicende, sul finire del Quattrocento, venne concessa dal papa Sisto IV alla potente famiglia imolese dei conti Sassatelli, che ne conservarono il possesso fino alla seconda metà del Cinquecento. Ritornata sotto lo Stato Pontificio, fu assegnata ai marchesi Sacrati di Ferrara, sotto i quali rimase fino all’arrivo delle truppe napoleoniche, nel 1797. La storia successiva alla restaurazione pontificia non fa registrare avvenimenti di grande rilievo, seguendo quella delle località circostanti. Gli elementi di maggior rilievo nel patrimonio storico-architettonico sono: le mura malatestiane, ristrutturate verso la fine dell’Ottocento; la parrocchiale di San Cristoforo; la chiesa di Santa Croce o del Suffragio, con l’adiacente portico della cisterna; i ruderi della rocca dei Malatesta e la parrocchiale di San Giovanni in Galilea.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE