ph Anna Consoli

Chiostro di Ponente- Monastero dei Benedettini di San Nicola l'Arena

34
Il chiostro di ponente o fontana dei marmi è la struttura che ha subito più danni dalla disastrosa colata del 1669. Conosciuto anche come “Chiostro dei Marmi“ è stato realizzato nel 1600 e deve il suo nome all’utilizzo del famoso marmo di Carrara, presente nel colonnato, parte della balaustrata e nella monumentale fontana quadrilobata, elementi tipici strutturali del Rinascimento. Un’altra denominazione che lo contraddistingue è quella di Chiostro degli aranci, presenti nel sito come alberi ornamentali. L’antica fontana risale al 1644, opera commissionata a mastro Ioannes Lumbardelli. Quando il sito venne tolto ai religiosi e dato al Comune di Catania, la fontana fu smontata nel 1879 per edificare una palestra all’aperto. Il prezioso chiostro era usato come un campo di gioco dai tanti studenti che frequentarono il monastero, reso scuola pubblica l’Istituto Regio Carlo Gemmellaro e caserma. La fontana fu smantellata per essere spostata a piazza Cutelli perdendo alcuni pezzi. Nel 2004 si decide si rimontarla. L’area rimase sede scolastica fino al 1977, quando Unict acquisì il sito.

Su questo sito utilizziamo cookie, di prima e di terza parte, per finalità tecniche e, previo tuo consenso, di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni o per prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, leggi l'informativa.
Chiudendo questo avviso, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
Accetta, proseguo e chiudo questa finestra