Tempio italico

218
In contrada Sant'Angelo, a poca distanza da Vastogirardi, ci sono i resti di un tempietto italico e di un edificio di epoca sannita. Il periodo di edificazione risale al II secolo a. C., ma reperti archeologici rinvenuti in zona testimoniano frequentazioni più antiche, riferite al IV sec. a. C. Dai reperti ritrovati non è possibile accertare con precisione la divinità a cui era dedicato il tempio: le ipotesi più accreditate parlano della dea Diana o del dio Ercole. La frequentazione dell'area sacra, che comprendeva il tempio e un edificio a pianta quadrata, le cui rovine sono visibili a una cinquantina di metri da questo, si protrasse fino al II secolo d. C. per poi essere progressivamente abbandonata, ma il luogo rimase per secoli importante crocevia dei percorsi seguiti dai pastori durante la transumanza.

Su questo sito utilizziamo cookie, di prima e di terza parte, per finalità tecniche e, previo tuo consenso, di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni o per prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, leggi l'informativa.
Chiudendo questo avviso, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
Accetta, proseguo e chiudo questa finestra