Antico borgo medievale

140
Le prime fonti storiche sull'origine del nome di Vastogirardi ci riportano al XIII secolo, quando ritroviamo le denominazioni "Castrum Girardi" e "Castel Girardo". Nel XIV secolo il nome diviene "Rocca Girardo", nel XV "Guasti Belardi", nei due secoli successivi troviamo rispettivamente "Guardia Giraldo" e "Guardia Girardo"; mentre l'attuale "Vastogirardi" compare solo intorno alla metà del secolo XVIII. Vastogirardi si sviluppa a ridosso di una collina al cui vertice sorge il castello. Questi doveva presentarsi come un'autentica cittadella nella quale avevano sede le funzioni di governo, sia civile (il palazzo del feudatario), sia religioso (la parrocchia), rappresentando così il centro dell'agglomerato urbano. Il castello non si riduce però solo all'edificio di culto e alla residenza baronale, ma comprende anche diverse abitazioni e la piazza centrale. Non va dunque inteso nel significato di un unico manufatto, come è nell'uso corrente, ma nel senso di recinto che racchiude un nucleo edilizio (da castrum). È proprio questa la particolarità del castello di Vastogirardi, borgo all'interno di un borgo più grande.

Su questo sito utilizziamo cookie, di prima e di terza parte, per finalità tecniche e, previo tuo consenso, di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni o per prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, leggi l'informativa.
Chiudendo questo avviso, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
Accetta, proseguo e chiudo questa finestra