Villa Tarabini Acetaia

109
Prestigiosa villa del XVII secolo, acquisita e restaurata dal Comune tra il 2010 e il 2011, immersa in un superbo parco, sede di eventi e concerti en plein air, oltre che depositaria, nel sottotetto, dell’Acetaia Comunale. L’edificio principale venne presumibilmente costruito tra il XV e il XVI secolo, passando dai Zaneletti ai Padri Gesuiti di Reggio Emilia nel 1616 che acquistano il poggio denominato “Colombarone”. Con la soppressione dei Gesuiti fu acquistato dai Signori Greppi. Successivamente passato ai Bosisio, ai Viganò ed ai Tarabini, quindi ai Messina, Bentigoglio-Strocco, Pezzuoli, Massari, Scaruffi, Soc. Eridania ed infine Viganò S. p. A. dalla quale verrà ceduta infine al Comune di Albinea. La villa fu ristrutturata probabilmente nei primi decenni dell'Ottocento dagli Architetti Marchelli di cui rimane un disegno specifico presso l'Archivio di Stato di Reggio Emilia.

  • Dettagli: https://turismo.comune.re.it/it/albinea/scopri-il-territorio/arte-e-cultura/ville-dimore-teatri-storici/villa-tarabini
Su questo sito utilizziamo cookie, di prima e di terza parte, per finalità tecniche e, previo tuo consenso, di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni o per prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, leggi l'informativa.
Chiudendo questo avviso, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
Accetta, proseguo e chiudo questa finestra