Descrizione

Piccola comunità agricola ed industriale di origine medievale. I pettoranesi, che presentano un indice di vecchiaia di poco superiore ai valori medi, abitano prevalentemente nel capoluogo comunale, posto su un'altura da cui si dominano il nucleo di Fonte Sant'Angelo e la pianura di Pantaniello, che ospita l'agglomerato industriale. Il territorio comunale, classificato montano, ha un profilo vario, che comprende la piana attraversata dal fiume Carpino ed i rilievi che la chiudono ma senza brusche variazioni altimetriche. A sud sono visibili i primi contrafforti del Matese. Il centro abitato, raccolto attorno alla piazza antistante la chiesa parrocchiale, è composto da abitazioni prevalentemente a due piani, dalla struttura caratteristica dei centri rurali ma in ottimo stato di manutenzione. Non si registra finora un'espansione edilizia di tipo residenziale; nella pianura a nord di Pantaniello, invece, negli ultimi anni la proliferazione dei capannoni industriali ha mutato il volto dei luoghi. Lo stemma azzurro, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, raffigura l'iniziale del toponimo in oro.  

Storia

Le origini della comunità non sono ancora datate con certezza, sebbene la collocazione geografica ed il ritrovamento di alcune tombe di presunta origine sannitica facciano ritenere probabile la presenza di un insediamento in epoca antichissima; notizie certe risalgono invece al XII secolo, quando il feudo di Pectoranum fu concesso dagli angioini a Goffredo di Faenza. Nei cinque secoli successivi si alternarono nella signoria i Capuano, i Sanfromondo, i Cantelmo, i Caldora a partire dall'inizio del XV secolo, i Cicinello che la cedettero ai d'Afflitto nel 1531 ed i Caracciolo Pisquizi, Principi d'Avigliano, ultima famiglia che detenne il feudo dal Seicento all'eversione della feudalità. Nel 1807 il comune fu aggregato al distretto e governo di Isernia; passò al circondario di Monteroduni nel 1811 e con Regio Decreto 11 agosto 1815 fu trasferito al circondario di Carpinone. La cronaca locale ricorda i disastrosi effetti del terremoto del 1805, l'epidemia di colera che causò 108 morti nel 1862 e soprattutto la clamorosa disfatta dell'esercito garibaldino nella sanguinosa battaglia cui dettero un contributo determinante i contadini locali. Il toponimo Pectoranum si è evoluto in Pettorano e finalmente, nel 1936, nell'attuale; il comune è autonomo dal 1937, quando si è staccato da quello di Isernia cui era stato aggregato nel 1928. La chiesa parrocchiale dedicata all'Assunta risale alla fine del Settecento e costituisce l'unica testimonianza architettonica del passato di un certo rilievo, unitamente al castello ampiamente rimaneggiato. Il comune ha rischiato lo spopolamento ed il totale abbandono a cavallo degli anni Cinquanta, quando un imponente flusso migratorio, prima verso gli Stati Uniti d'America e poi verso il Canada e l'Argentina, ne ha ridotto la popolazione di oltre la metà.  

Economia

Ospita unicamente gli uffici municipali e quello postale. Il sindaco è l'unica autorità di pubblica sicurezza, mancando persino la stazione dei carabinieri; vi sono soltanto scuole elementari e non si registra alcun tipo di struttura o servizio sanitario. Non sorprende quindi la mancanza di strutture culturali, di impianti sportivi, di strutture ricettive di qualsiasi specie. L'assenza di sportelli bancari potrebbe trarre in inganno circa la struttura produttiva del comune: l'intenso sviluppo industriale ha infatti trasformato questo centro agricolo in un polo capace di assorbire la manodopera anche dallo stesso capoluogo di provincia. Sono sorti qui gli stabilimenti di aziende di rilievo internazionale operanti nel settore dell'abbigliamento; altre attività riguardano l'industria cartaria, metalmeccanica, alimentare dolciaria, edile. Completano il quadro le imprese commerciali per la distribuzione all'ingrosso di alimentari e materiali da costruzione, una pellicceria ed un impianto per itticoltura.  

Relazioni

Il comune è meta quasi esclusivamente di pendolarismo per motivi di lavoro; la distanza tra il borgo e la zona industriale fa sì che l'atmosfera tranquilla e raccolta dell'abitato non venga comunque in alcun modo influenzata da questi flussi di traffico. La festa del Patrono, S. Sebastiano, si celebra il 20 gennaio. E' gemellata con la città di Princeton (New Jersey, USA).

Località

Pantaniello, Taverna

INFO
  • Popolazione 460
  • Lat 41° 34' 22,67'' 41.57296389
  • Long 14° 16' 39,61'' 14.27766944
  • CAP 86090
  • Prefisso 0865
  • Codice ISTAT 094034
  • Codice Catasto G523
  • Altitudine slm 737 mt
  • zona clim./gradi giorno
    Riscaldamento: dal 15/10 al 15/04 per 14 ore/giorno
    E/2376
  • Superficie 15.53 Km2
  • Densità 29,62 ab/Km2
  • Sismicità Zona 1
  • Alba 07:19
  • Tramonto 16:29
Contatti
ODV
NomeIndirizzo
A.V.I.S. COMUNALE DI CASTELPETROSOVIA FIUME
ASS.NE DI PROMOZIONE SOCIALE MATER OMNIS CASTELPETROSOVIA SANTUARIO SNC
ASSOCIAZIONE AVIS COMUNALE PESCHEVIALE IPPOCRATE 22
ASSOCIAZIONE LE TRE TORRIVIA FIUME
ASSOCIAZIONE VOLONTARI DELLA PROT.CIVILE DON NICOLA CANZONAVIA SIMONE 2
ASSOCIAZIONE VOLONTARI DELLA PROT.CIVILE DON NICOLA CANZONAVIA SIMONE 2
MUSICSARTVIA FIUME
News
Venerdì 07/10/2022 09:00
Termoli: Covid, in Molise 107 contagi e 108 guariti  
Termoli Online
Lunedì 19/09/2022 09:00
Termoli: Covid, in Molise 304 guariti e 144 contagi  
Termoli Online
Giovedì 25/08/2022 09:00
Coronavirus Molise, i dati del 25 agosto: +141 nuovi positivi  
Molise News 24
Mercoledì 27/07/2022 09:00
Energia solare: grandi potenzialità, ma crescita troppo lenta  
ElettricoMagazine
Martedì 26/07/2022 09:00
A Tavenna riapre lo storico laboratorio manifatturiero  
Il Colibrì
Mercoledì 13/07/2022 09:00
Fibre International: il brand molisano che fa bene all'ambiente - Forche Caudine  
Forche Caudine-Molisani
Martedì 12/07/2022 09:00
Successo per il 4° Concorso di Pittura Estemporanea a Vasto  
Zonalocale
Mercoledì 20/04/2022 09:00
Concorso Asmel 2022: in G.U. il bando per 116 Enti Locali sottoscrittori  
Diritto.it - Il portale giuridico online per i professionisti
Mercoledì 22/07/2020 14:41
Ittierre passa al Gruppo Valerio per 2,7 milioni  
FashionNetwork.com IT
Mercoledì 18/12/2019 09:00
rilanciò versace negli anni duemila: Scompare a 63 anni Giancarlo Di Risio  
fashionmagazine.it
Mercoledì 10/10/2018 09:00
Geometra demansionato: Corte dei Conti condanna ex sindaco - quotidianomolise.com  
Il Quotidiano del Molse
Su questo sito utilizziamo cookie, di prima e di terza parte, per finalità tecniche e, previo tuo consenso, di profilazione, al fine di proporti annunci pubblicitari in linea con le tue preferenze.
Per maggiori informazioni o per prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi, leggi l'informativa.
Chiudendo questo avviso, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
Accetta, proseguo e chiudo questa finestra