itala

Descrizione

Comune collinare, di origine medievale, che accanto alle tradizionali attività agricole (soprattutto quella vitivinicola), ha sviluppato un modesto tessuto industriale e una crescente attività turistica. I faresi, che presentano un indice di vecchiaia molto superiore alla media, vivono quasi tutti nel capoluogo comunale; solo pochissimi si distribuiscono in case sparse. Il territorio presenta un profilo geometrico vario, con differenze di altitudine appena accennate. L'abitato, interessato da una fase di espansione edilizia, ha pianta irregolare; il nucleo più antico si estende in senso longitudinale dalle colline, con lunghi filari di vigneti, verso la pianura, con vie strette; la parte più recente si è sviluppata oltre la roggia moro, lungo le due arterie. Lo stemma comunale, semipartito troncato, è stato concesso con Decreto del Presidente della Repubblica. Sullo sfondo argenteo della prima sezione spicca una biscia coronata, azzurra, raffigurata nell'atto di ingoiare un fanciullo; il secondo campo, smaltato di rosso, racchiude una croce d'argento; nella terza partizione, d'ermellino, campeggia un castello turrito argenteo, merlato alla guelfa. Il capo dello scudo, azzurro, reca un tralcio di vite, posto in fascia, munito di due grappoli d'argento.

Storia

Il toponimo rappresenta, nel determinato, la continuazione della voce longobarda “fara”, che viene rapportata al germanico “faran”, nel significato di ‘andare (con mezzo di trasporto)'. Attestata in fonti latine dall'anno 569 e poi nell'editto di Rotari, significa dapprima ‘spedizione militare' e successivamente ‘insediamento con scopi militari di longobardi'; quindi ‘piccolo nucleo demografico e fondiario', quando i longobardi si sono trasformati in agricoltori. Il determinante è rappresentato da un aggettivo connesso a Novara. Il borgo è di origine medievale ed è citato in un documento del 955. Appartenne dapprima ai vescovi di Novara e per lungo tempo seguì le vicende istituzionali del feudo episcopale di Vespolate. Nel periodo visconteo venne incendiata dalle milizie milanesi e venne conquistata e saccheggiata dalle truppe francesi. Nel 1660 il feudo passò ai marchesi Serafini sotto la cui giurisdizione rimase fino al 1715. Nel 1795, nel corso della guerra franco-piemontese, subì una violenta insurrezione popolare. Pochi sono gli edifici di notevole valore storico-architettonico, tra cui si segnala: l'antica chiesa di San Pietro, in stile romanico, oggi cappella cimiteriale, che nel corso dei secoli XV e XVII subì numerosi interventi; l'attuale parrocchiale di San Pietro, consacrata nel 1830; il castellone o “castrum vetus”, in origine un fortilizio, costruito sull'altura che domina l'abitato; il castello o “castrum novum”, elegante villa di campagna nel XVIII secolo e XIX secolo; infine, Palazzo Dessilani, di origine ottocentesca, situato al centro dell'abitato.

Economia

È sede di Pro Loco e di stazione dei carabinieri. Nel quadro economico locale l'agricoltura conserva un ruolo importante: si coltivano soprattutto mais, segale e uva (utilizzata per la produzione di vino Doc Fara). Si pratica anche l'allevamento di avicoli. Il settore industriale è costituito da aziende che operano nei comparti alimentare, tessile, delle confezioni, del legno, dei materiali da costruzione, della lavorazione e conservazione delle carni, delle bevande, metallurgico, meccanico ed edile. Il terziario si compone di una sufficiente rete commerciale e dell'insieme dei servizi, che comprendono quelli bancario e assicurativo. Per il sociale, lo sport e il tempo libero mancano strutture di una certa rilevanza. Le scuole assicurano la frequenza delle classi materne, elementari e medie. Per l'arricchimento culturale è presente la biblioteca civica. Le strutture ricettive offrono possibilità sia di ristorazione che di soggiorno. A livello sanitario localmente è garantito il solo servizio farmaceutico; per le altre prestazioni occorre rivolgersi altrove.

Relazioni

Il microclima favorevole, prodotto dalla presenza dei monti valsesiani, il terreno di origine morenica, composto da argille, sabbia e ciottoli, la rendono particolarmente adatta alla viticoltura con la produzione di vini pregiati che contribuiscono a incrementare il movimento turistico sul posto. Nella quiete dei boschi è molto piacevole e distensivo fare belle passeggiate. In primavera si gode lo spettacolo del bosco ricoperto da un tappeto di fiori: bucaneve, campanule, ciclamini, narcisi, viole e soprattutto anemoni bianchi. In estate si gode la frescura dell'ombra. In autunno le foglie si colorano con sfumature molto belle e pure in inverno le nebbie e le brine hanno il loro fascino. Tutto ciò affascina quanti amano il contatto con la natura. Tra gli appuntamenti va segnalata la rassegna “In Vino Qualitas”, a settembre. Il mercato settimanale si svolge il giovedì. La festa del Patrono, San Damiano, si celebra il 12 febbraio.

Località

Fondi europei 2021-2027

Nella nuova Programmazione 2007-2013 della politica di coesione economica e sociale dell'Unione Europea il comune di Fara Novarese rientra nell'Obiettivo "Competitività regionale e occupazione". A partire dal 1 0 gennaio 2007 nelle aree rientranti in tale obiettivo l'impiego dei "fondi strutturali" europei punta a rafforzare la competitività, l'occupazione e l'attrattiva delle regioni, ad anticipare i cambiamenti socioeconomici, a promuovere l'innovazione, l'imprenditorialità, la tutela dell'ambiente, l'accessibilità, l'adattabilità dei lavoratori e lo sviluppo dei mercati. Cfr. Regolamento (CE) n. 1083/2006 dell’11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di sviluppo regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione.

INFO
  • Popolazione 2.035
  • Lat 45° 33' 16,12'' 45.55447778
  • Long 8° 27' 30,5'' 8.45834722
  • CAP 28073
  • Prefisso 0321
  • Codice ISTAT 003065
  • Codice Catasto D492
  • Altitudine slm 210 mt
  • zona clim./gradi giorno
    Riscaldamento: dal 15/10 al 15/04 per 14 ore/giorno
    E/2577
  • Superficie 9.35 Km2
  • Densità 217,65 ab/Km2
  • Sismicità Zona 4
  • Alba 04:55
  • Tramonto 20:08
Contatti
News
Lunedì 17/06/2024 17:24
A Fara Novarese torna il "Camminar mangiando"  
NovaraToday
Mercoledì 05/06/2024 12:54
Elezioni comunali 2024, a Fara Novarese un solo candidato sindaco  
NovaraToday
Giovedì 30/05/2024 17:35
Cambio di medico a Fara Novarese  
NewsNovara.it
Mercoledì 29/05/2024 10:57
Nuovo medico negli ambulatori di Fara Novarese  
NewsNovara.it
Martedì 28/05/2024 09:00
Nuovo medico di base a Fara Novarese  
La Stampa
Venerdì 12/04/2024 09:00
Teneva la madre chiusa a chiave in mezzo all’immondizia  
Notizia Oggi Borgosesia
Martedì 09/04/2024 09:00
Elezioni 2024: ecco tutti i comuni novaresi al voto  
Prima Novara
Venerdì 05/04/2024 09:00
Kawasaki Dirt Arena di Fara Novarese apre le porte ai noleggi moto  
Editrice Diamante SCG
Venerdì 29/03/2024 08:00
Habilita I Cedri combatte il "killer silenzioso" del monossido di carbonio  
Notizia Oggi Borgosesia
Giovedì 15/02/2024 09:00
Jeffrey Herlings: allenamento a Fara Novarese  
Editrice Diamante SCG
Martedì 06/02/2024 13:13
Fara Nerd & Wine: 16 giugno 2024  
Corriere Nerd
Mercoledì 10/01/2024 09:00
Case e villette razziate dei ladri a Ghemme e dintorni: indagini in corso.  
Notizia Oggi Borgosesia
Giovedì 14/12/2023 09:00
Italina e Ida, festa a Novara per due nuove centenarie  
La Stampa
Mercoledì 13/12/2023 09:00
102 e 101 anni: auguri alle nonnine novaresi  
Prima Novara
Mercoledì 06/12/2023 09:00
Kawasaki Dirt Arena: il parco giochi dell'off-road  
La Gazzetta dello Sport
Martedì 28/11/2023 09:00
Nasce la Kawasaki Dirt Arena  
Moto.it
Mercoledì 25/10/2023 09:00
Castagne in Piemonte: dove trovarle e raccoglierle nelle 8 province  
sportoutdoor24.it
Mercoledì 13/09/2023 10:57
Con "Camminar Mangiando" a Fara si degusta il miglior vino delle colline novaresi  
La Voce Novara e Laghi
Martedì 12/09/2023 17:31
Fara Novarese: a settembre torna il "Camminar mangiando"  
NovaraToday
Venerdì 30/06/2023 09:00
Fara Novarese: torna la Festa patronale di San Damiano  
NovaraToday
Venerdì 16/06/2023 09:00
Festa di San Damiano a Fara Novarese  
Eventi e Sagre
Martedì 13/06/2023 09:00
Sub salvato grazie alla camera iperbarica a Fara Novarese  
Prima Novara
Domenica 04/06/2023 09:00
Cede un ponticello: chiusa la provinciale tra Fara e Carpignano  
Prima Novara
Sabato 03/06/2023 09:00
Cede il ponticello, chiusa la strada fra Fara e Carpignano  
NovaraToday
Martedì 23/05/2023 09:00
Sabato 3 giugno da Fara a Ghemme la Route dei giovani 2023  
Diocesi di Novara
Lunedì 31/10/2022 08:00
Addio a don Elio Agazzone, per 26 anni parroco di Fara Novarese  
L'azione - Novara
Giovedì 22/09/2022 09:00
Habilita I Cedri e le prestazioni in convenzione con il SSN  
Prima Milano Ovest
Giovedì 08/09/2022 09:00
Incendio a Fara, in fiamme il tetto di una casa  
NovaraToday
Mercoledì 01/06/2022 09:00
Habilita I Cedri e la chirurgia ortopedica di spalla  
Prima Novara
Mercoledì 27/04/2022 09:00
A Fara Novarese novità per i percorsi riabilitativi in Habilita I Cedri  
Prima Milano Ovest
Sabato 09/04/2022 09:00
Fara Novarese: don Manuel Spadaccini si è insediato in parrocchia  
L'azione - Novara
Giovedì 24/03/2022 08:00
Fara Novarese, moria di pesci nella roggia Mora: indaga l'Arpa  
NovaraToday
Martedì 06/04/2021 09:00
Inaugurata la tangenziale di Fara Novarese  
Regione Piemonte
Sabato 03/04/2021 09:00
Omicidio a Fara, uccise Paola Malavasi: condannato a 16 anni  
NovaraToday
Giovedì 21/05/2020 11:48
Mercato Settimanale Di Fara Novarese  
Eventi e Sagre
Mercoledì 08/05/2019 09:00
Elezioni comunali 2019, unico candidato a Fara Novarese  
NovaraToday
Domenica 10/12/2017 09:00
Tangenziale di Fara novarese: in primavera il secondo lotto  
Prima Novara
Martedì 24/05/2016 00:16
Fara Novarese: inaugurato il primo tratto della tangenziale  
NovaraToday