ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Sardegna >> Provincia: Ogliastra >> Comune: Triei >> Approfondimento: SAVOIA

SAVOIA

Approfondimento

Approfondimento: SAVOIA

Famiglia feudale francese-borgognona che riuscì, con un'abile politica matrimoniale -Tommaso I conte di Savoia (1178-1223) fu nonno di quattro regine, poste sui troni di Francia, Cornovaglia, Napoli e Inghilterra-, a estendere il proprio dominio, oltre che su alcune regioni transalpine francesi (Moriana, Bugey e Bresse), anche sulla Valle d'Aosta e sul Piemonte. I Savoia furono favoriti nella loro ascesa dalla posizione strategica dei territori posseduti, sui quali erano situate le vie di transito più utilizzate tra Francia, Italia e Germania; in particolare il controllo dei passi alpini che conducevano in Francia e Svizzera (Piccolo San Bernardo, Gran San Bernardo, Moncenisio e versante nord del Sempione) rappresentò la base del loro potere: all'alba del XIII secolo la loro contea comprendeva ben tredici balivati (Savoia, Novalese, Bugey, Valromey, Valle d'Aosta, Valle di Susa, Chablais, Pays de Vaud, Viennois, Bresse, Pays de Gex, Valbonne e Genevois). La famiglia si suddivise ben presto in tre rami, Savoia, Acaia e Vaud, e col passare del tempo subì ulteriori divisioni che videro nascere i Savoia-Soissons, i Savoia-Nemours e i Savoia-Carignano. Il fondatore della dinastia fu Umberto I Biancamano, di cui non si conosce molto e che cominciò a estendere il suo dominio sulla Valle d'Aosta nel 1025, penetrandovi dalla Valdigne; fu nominato conte nel 1032 dall'imperatore Corrado II il Salico. Tra i discendenti di Biancamano meritano di essere ricordati: Amedeo III (1103-1148), che partecipò alla crociata bandita da Luigi VII di Francia, e sua figlia Mafalda, esperta nell'uso delle armi; Amedeo VI il Conte Verde (1334-1383); Amedeo VIII (1383-1451), primo duca di Savoia; Emanuele Filiberto (1528-1580) e Carlo Emanuele I (1562-1630), che con un'aggressiva politica estera rinvigorirono il ducato. Il primo re Savoia fu Vittorio Amedeo II, re di Sicilia dal 1713, titolo scambiato con quello di Sardegna nel 1720. Col tempo i Savoia persero la maggior parte dei territori, che all'apice della potenza si estendevano dal lago Lemano a Nizza e da Chambéry alla sponda occidentale del fiume Ticino. In seguito all'abdicazione di Vittorio Emanuele I (figlio di Vittorio Amedeo III) in favore del fratello Carlo Felice, nel 1821 questi salì sul trono di Sardegna, dove restò fino al 1831. Non avendo figli, Carlo Felice nominò reggente il nipote Carlo Alberto, discendente di Carlo Emanuele I; alla morte dello zio, Carlo Alberto ereditò il regno e lo tenne fino al 1849, quando abdicò a favore del figlio Vittorio Emanuele II, in seguito all'infelice esito della prima guerra di indipendenza. Solo per un insieme di circostanze fortuite i Savoia salirono al trono d'Italia, con Vittorio Emanuele II, appunto, nel 1861. A questi seguirono Umberto I (1844-1900), Vittorio Emanuele III (1869-1947) e Umberto II, "il re di maggio", poiché regnò solo dal 9 maggio al 12 giugno 1946, quando con un referendum popolare l'Italia scelse la Repubblica.

News

Loading...

 

Creazione siti web CODENCODE