ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Marche >> Provincia: Macerata >> Comune: Civitanova Marche >> Approfondimento: INDUSTRIA CALZATURIERA

INDUSTRIA CALZATURIERA

Approfondimento

Approfondimento: INDUSTRIA CALZATURIERA

Rappresenta una delle più importanti fonti di ricchezza delle Marche e si articola in una miriade di imprese medie e piccole, a volte piccolissime, spesso evolutesi da botteghe e laboratori artigianali, praticamente diffuse su tutto il territorio regionale la massima concentrazione si registra però nella fascia compresa tra i fiumi Chienti e Tenna e nel Pesarese. Il settore calzaturiero attraversò una fase di vivace sviluppo protoindustriale negli anni immediatamente seguenti alla Grande Guerra; tuttavia il vero e proprio boom industriale iniziò nella seconda metà degli anni Cinquanta. Da questo periodo, inoltre, in molti piccoli comuni della regione si affermò quella che gli studiosi definiscono una "monocultura industriale", poiché le attività legate al settore delle calzature finirono per sostituirsi all'agricoltura come unica fonte di reddito per gli abitanti. Il processo produttivo delle calzature è contrassegnato da un notevole decentramento delle varie fasi della lavorazione, che viene sostenuta da un rete assai ampia di subappalti e di lavoro a domicilio, preziosa fonte di sostentamento per molti nuclei familiari delle Marche. Negli ultimi due decenni questo settore ha fatto registrare un vero e proprio boom delle imprese artigiane, a discapito di quelle prettamente industriali di grandi dimensioni che, al contrario, hanno dovuto ridimensionarsi riducendo sia la manodopera sia la produzione. I materiali fondamentali nel processo produttivo sono i cuoi e i pellami, di cui esistono svariati tipi (bovini, caprini, ovini, rettili e altri); i primi sono usati per realizzare la parte inferiore della calzatura, ovvero il fondo, mentre i secondi servono per la confezione della parte superiore, ovvero la tomaia; accanto ai pellami tradizionali, tuttavia, sono utilizzati i tessuti più diversi, a volte assai ricercati e preziosi. I metodi per la realizzazione delle calzature possono essere diversi: i più importanti sono denominati "goodyear", nel quale la tomaia e il fondo vengono cuciti assieme per mezzo di una striscia di cuoio, "blake", in cui tramite una cucitura la tomaia viene applicata al fondo, e "ago", che prevede l'incollaggio della tomaia al fondo. Per la realizzazione del fondo della calzatura, oltre ai cuoi, possono essere usati anche altri materiali, a seconda del tipo e del modello di calzatura (legno, plastica, fibre speciali, gomma).

News

Loading...

 

Creazione siti web CODENCODE