ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Sondrio >> Comune: Vervio

VERVIO (SO)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Tirano
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Milano/Linate e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Grosotto
  • Guardia di finanza: a Tirano
  • Vigili del fuoco: a Tirano
  • Corte d'Appello: a Milano
  • Tribunale: a Sondrio
  • Farmacia: a Mazzo di Valtellina
  • Ospedale: a Tirano
  • Scuole: a Vervio
  • Biblioteche: a Vervio
  • Musei: a Vervio
  • Uff.Postale: a Vervio
 

Località

  • Salta elenco località
  • Ca' Giacomo, 
  • Ca' Gianini-Moncecco, 
  • Ca' Torchio, 
  • Monte Masuccio, 
  • Nova, 
  • Roncale. 
   

Comune di Vervio - Storia

Il toponimo ha probabilmente origine prelatina, anche se alcuni ipotizzano che derivi per metatesi da "vevra", "vepres", ossia ׳spineto׳. Insieme a Grosotto, fu il borgo più settentrionale ad accogliere, nel XVI secolo, rifugiati per motivi religiosi. La storia locale, priva di vicende di una certa rilevanza, si può leggere nei diversi esempi architettonici ed artistici sorti sul territorio durante i secoli. Nella settecentesca chiesetta di S. Brizio si conservano una pala del XVI secolo raffigurante S. Giovanni Nepumiceno ed un ingenuo ex voto del secolo scorso. La parrocchiale del comune, dedicata a S. Ilario, risale invece alla metà del '300, ma fu modificata, insieme al campanile, nel periodo barocco; decorata sopra il portale da un affresco del '600, custodisce all'interno opere di Cipriano Valorsa e del bresciano Vincenzo Schena. Accanto alla chiesa sorge un palazzo che reca segni di antica nobiltà: un portale in pietra verde, con stemma abraso, un altro in marmo bianco, con lo stemma dei Lavizzari, e pregevoli dipinti del XVI secolo. Merita di essere menzionata anche la chiesa di S. Antonio da Padova, con lo svettante campanile a bifore e monofore; il protiro e la facciata sono decorati da elegante pietra verde, mentre le finestre sono ornate da un particolare disegno a nastro scolpito con maestria. Infine, nel centro si trova anche la chiesa dei Ss. Sebastiano e Fabiano, risalente al XIV secolo, che conserva statue del '700 e tele del '600.  

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE