ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Sicilia >> Provincia: Messina >> Comune: Ucria

UCRIA (ME)

Pronuncia: Ucrìa

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Brolo
  • Porto: a Messina
  • Aeroporto: a Catania/Fontanarossa e a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: ad Ucrìa
  • Guardia di finanza: a Capo d'Orlando
  • Vigili del fuoco: a Sant'Agata di Militello
  • Corte d'Appello: a Messina
  • Tribunale: a Patti
  • Farmacia: ad Ucrìa
  • Ospedale: a Randazzo
  • Scuole: ad Ucrìa
  • Biblioteche: ad Ucrìa
  • Musei: ad Ucrìa
  • Uff.Postale: ad Ucrìa
 

Località

   

Comune di Ucria - Storia

L’etimo del toponimo è di difficile individuazione, anche se il nome greco “tês Ochreías” sembra suggerire una derivazione da “ochr(e) ía”. L’antico insediamento sarebbe stato conquistato da Siracusa nel 269 a.C. e dominato dai romani nel 242 a.C. Distrutto, quindi, dagli arabi, rifiorì coi normanni. Attestazioni documentate più sicure risalgono all’epoca in cui il feudo, per volere dei proprietari normanni, fu sottoposto alla giurisdizione di Abbone Barresi. Tra le altre nobili famiglie che esercitarono il loro potere sul borgo vanno ricordati: i Campisano, i Perollo, i Morquet, gli Aragona, i Peralta, gli Abate, gli Alliata, i Pagano. Fu con Francesco Pagano, nel 1670, che ottenne il titolo di principato. Tra le testimonianze storico-architettoniche dei secoli passati si segnalano: la chiesa madre, edificata in onore di San Pietro Apostolo nel Seicento, il cui portale principale presenta colonne in pietra arenaria dalle pregevoli sfumature grigie e azzurre e capitelli in stile corinzio –all’interno, diviso in tre navate da grandi colonne di marmo, si possono ammirare: una statua dell’Annunziata dei primi del ‘500, il Crocifisso del famoso scultore Gianfrancesco Pintorno (1600-1639), meglio noto come “Frate Umile da Petralia”, e meravigliosi altari barocchi–; la parrocchiale del Rosario eretta tra il 1725 e il 1730 –al suo interno sono custodite pregevoli opere d’arte e un bel soffitto ligneo del 1856–; la chiesa della Santissima Annunziata, del Trecento, accanto alla quale si erge una pregevole torre campanaria in stile arabo-normanno.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

Sicilia.jpg

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE