ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Marche >> Provincia: Ancona >> Comune: Sassoferrato

SASSOFERRATO (AN)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Sassoferrato
  • Porto: ad Ancona
  • Aeroporto: ad Ancona/Falconara Marittima e a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: a Sassoferrato
  • Guardia di finanza: a Fabriano
  • Vigili del fuoco: a Fabriano
  • Corte d'Appello: ad Ancona
  • Tribunale: ad Ancona
  • Farmacia: a Sassoferrato
  • Ospedale: a Sassoferrato
  • Scuole: a Sassoferrato
  • Biblioteche: a Sassoferrato
  • Musei: a Sassoferrato
  • Uff.Postale: a Sassoferrato
 

Località

  • Salta elenco località
  • Aia Cupa, 
  • Baruccio, 
  • Berbentina, 
  • Cabernardi, 
  • Caboccolino, 
  • Cacciamponi, 
  • Camarano, 
  • Camartoni, 
  • Canderico, 
  • Cantarino, 
  • Caparucci, 
  • Capoggi, 
  • Casalvento, 
  • Castagna, 
  • Castiglioni, 
  • Catobagli, 
  • Coccore, 
  • Coldapi, 
  • Coldellanoce, 
  • Colle, 
  • Colmaiore, 
  • Cupano, 
  • Doglio, 
  • Felcine, 
  • Fondiglie, 
  • Frassineta, 
  • Gaville, 
  • La Grella, 
  • Le Cave, 
  • Liceto, 
  • Marena, 
  • Montelago, 
  • Monterosso, 
  • Monterosso Stazione, 
  • Morello, 
  • Murazzano, 
  • Pantana, 
  • Perticano, 
  • Piaggiasecca, 
  • Piaggie, 
  • Piano, 
  • Piano di Frassineta, 
  • Regedano, 
  • Roncioni, 
  • Rotondo, 
  • San Felice, 
  • San Giovanni, 
  • Sant'Egidio, 
  • Schioppetto, 
  • Scorzano, 
  • Sementana, 
  • Serra San Facondino, 
  • Stavellina, 
  • Valdolmo, 
  • Valitosa, 
  • Venatura. 
   

Comune di Sassoferrato - Descrizione

Centro di montagna, sorto nell’antichità; la sua economia poggia principalmente sull’industria e sul terziario. I sassoferratesi, che presentano un indice di vecchiaia particolarmente elevato, si distribuiscono nel capoluogo comunale e in un cospicuo numero di altre località, di piccolissimi aggregati urbani e di case sparse sui fondi. Il nucleo più antico dell’abitato è raccolto intorno a un castello; la parte più moderna si sviluppa invece lungo le due rive del torrente Sentino, popolato da trote, gamberi e granchi di fiume. Il territorio comunale è rivestito da formazioni di frassini e faggi, il cui sottobosco si colora in primavera di tappeti di bucaneve e di scilla dai piccoli fiori azzurri; è caratterizzato inoltre da un andamento altimetrico molto irregolare: dalle quote tipiche della bassa collina si passa piuttosto bruscamente ai 1.000 metri d’altitudine, man mano che ci si avvicina al Parco regionale umbro del monte Cucco. Nella bella stagione le distese di pascoli che ricoprono le cime montane dai profili arrotondati offrono lo spettacolo dei narcisi, degli asfodeli, dei nontiscordardimé e delle molte orchidee dai variopinti colori. In questa zona a cavallo tra la montagna e l’alta collina è diffuso inoltre l’orno-ostrieto, caratteristico bosco ceduo di carpino nero e orniello, in cui trovano rifugio il gatto selvatico, la volpe, la lepre, lo scoiattolo, l’istrice e il lupo.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Creazione siti web CODENCODE