ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Puglia >> Provincia: Brindisi >> Comune: San Pietro Vernòtico

SAN PIETRO VERNòTICO (BR)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a San Pietro Vernòtico
  • Porto: a Brindisi
  • Aeroporto: a Brindisi/Papola Casale e a Napoli/Capodichino
  • Carabinieri: a San Pietro Vernòtico
  • Guardia di finanza: a San Pietro Vernòtico
  • Vigili del fuoco: a Brindisi
  • Corte d'Appello: a Lecce
  • Tribunale: a Brindisi
  • Farmacia: a San Pietro Vernòtico
  • Ospedale: a San Pietro Vernòtico
  • Scuole: a San Pietro Vernòtico
  • Biblioteche: a San Pietro Vernòtico
  • Musei: a San Pietro Vernòtico
  • Uff.Postale: a San Pietro Vernòtico
 

Località

   

Comune di San Pietro Vernòtico - Storia

Abitata fin dall’alto Medioevo, si è sviluppata probabilmente attorno alla chiesa di San Pietro Apostolo, costruita da monaci basiliani. La prima parte del toponimo riflette il nome del Santo Patrono, mentre la seconda richiama la voce salentina “vernoticu”, che significa ‘invernale’, o “virnotica”, ‘raccolta di piantagione primaverile’. Risale al XIV secolo la costituzione della locale università, ossia di quella amministrazione civica avente il compito di organizzare i cittadini, ai fini dell’ordinato svolgimento della vita comune. Nella prima metà del Trecento si ribellò contro le pesanti imposizioni fiscali del re Carlo d’Angiò, che fu così costretto a esentare i sampietrani dal partecipare alle tasse speciali, introdotte per finanziare alcuni lavori nel porto e nel castello di Brindisi. Sul finire del XV secolo, durante le incursioni nel Salento, riuscì a respingere l’assalto dei turchi che, battuti, furono costretti alla fuga. La storia successiva, in cui mancano avvenimenti di particolare rilevo, ha seguito quella del resto della regione, annessa al regno d’Italia dopo la parentesi napoleonica e il restaurato governo borbonico. Interessata, dall’inizio del Novecento, da un progressivo incremento demografico, entrò a far parte della provincia di Brindisi quando questa fu istituita, nel 1927. Tra i monumenti figurano: una torre quadrata, probabile resto di un palazzo baronale, del Trecento; la parrocchiale di Santa Maria Assunta, di origini quattrocentesche; la chiesa di San Pietro, ricostruita nel XVII secolo sull’edificio altomedievale; la cappella di San Giuseppe, di cui si hanno notizie a partire dal Seicento; le chiese di Sant’Antonio, Sant’Anna, dei Santissimi Angeli e della Madonna del Carmine; la chiesetta della Madonna della Sanarica; la villa Valletta, dell’inizio del XX secolo, e il vecchio municipio.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE