ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Rimini >> Comune: San Leo

SAN LEO (RN)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Rimini
  • Porto: ad Ancona
  • Aeroporto: ad Ancona/Falconara Marittima e a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: a San Leo
  • Guardia di finanza: a Novafeltria
  • Vigili del fuoco: a Novafeltria
  • Corte d'Appello: ad Ancona
  • Tribunale: a Pesaro
  • Farmacia: a San Leo
  • Ospedale: a Novafeltria
  • Scuole: a San Leo
  • Biblioteche: a San Leo
  • Musei: a San Leo
  • Uff.Postale: a San Leo
 

Località

  • Salta elenco località
  • Capicchio, 
  • Castelnuovo, 
  • Giogano, 
  • Libiano, 
  • Maiano, 
  • Monte, 
  • Montefotogno, 
  • Montemaggio, 
  • Orti, 
  • Pianacci, 
  • Pietracuta, 
  • Pietramaura, 
  • Poggio Zocchi, 
  • Poggioli, 
  • Santa Lucia, 
  • Tausano, 
  • Torello, 
  • Villanova. 
   

Comune di San Leo - Economia

Pur proiettata con slancio versi i settori secondario e terziario, l’economia locale è ancora fortemente legata alle tradizionali attività rurali, che si articolano nell’allevamento bovino e ovino nonché nella produzione di cereali, uva e foraggi. L’apparato industriale si compone di alcune imprese di modeste dimensioni impegnate principalmente nell’estrazione di minerali non energetici, nella produzione di abbigliamento e calzature, nella lavorazione dei metalli e nel comparto meccanico. Buoni profitti derivano inoltre dal turismo, che può contare su una valida rete di distribuzione e su un discreto apparato ricettivo. Il comune ospita le scuole dell’obbligo e strutture culturali di prim’ordine, quali il museo e la pinacoteca della rocca, una galleria d’arte contemporanea e una biblioteca; l’assistenza sanitaria è affidata alla farmacia.

Fondi comunitari

Nella nuova Programmazione 2007-2013 della politica di coesione economica e sociale dell'Unione Europea il comune rientra nell'Obiettivo "Competitività regionale e occupazione". A partire dall'1 gennaio 2007 nelle aree rientranti in tale obiettivo l'impiego dei "fondi strutturali" europei punta a rafforzare la competitività, l'occupazione e l'attrattiva delle regioni, ad anticipare i cambiamenti socioeconomici, a promuovere l'innovazione, l'imprenditorialità, la tutela dell'ambiente, l'accessibilità, l'adattabilità dei lavoratori e lo sviluppo dei mercati.
Cfr. Regolamento (CE) n. 1083/2006 dell'11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Creazione siti internet CODENCODE