ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Rimini >> Comune: San Leo

SAN LEO (RN)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Rimini
  • Porto: ad Ancona
  • Aeroporto: ad Ancona/Falconara Marittima e a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: a San Leo
  • Guardia di finanza: a Novafeltria
  • Vigili del fuoco: a Novafeltria
  • Corte d'Appello: ad Ancona
  • Tribunale: a Pesaro
  • Farmacia: a San Leo
  • Ospedale: a Novafeltria
  • Scuole: a San Leo
  • Biblioteche: a San Leo
  • Musei: a San Leo
  • Uff.Postale: a San Leo
 

Località

  • Salta elenco località
  • Capicchio, 
  • Castelnuovo, 
  • Giogano, 
  • Libiano, 
  • Maiano, 
  • Monte, 
  • Montefotogno, 
  • Montemaggio, 
  • Orti, 
  • Pianacci, 
  • Pietracuta, 
  • Pietramaura, 
  • Poggio Zocchi, 
  • Poggioli, 
  • Santa Lucia, 
  • Tausano, 
  • Torello, 
  • Villanova. 
   

Comune di San Leo - Storia

È l’antica MONS FERETRIUS dei romani, già abitata dagli umbri e dai galli. Nel VI secolo d.C. divenne una robusta roccaforte, presidiata prima dai goti e dai bizantini e poi dai longobardi. A questi fu sottratta da Pipino il Breve, che la donò alla Chiesa. Nel XII secolo divenne capoluogo del vicariato del Montefeltro e feudo dei conti di Carpegna. I Montefeltro, ottenuta da Federico II di Svevia la contea di Urbino, vi si trasferirono nel 1234; il borgo divenne così capoluogo della neonata provincia feretrana, che rimase in vita fino al 1816. Nel Cinquecento, dopo essere stata assediata e conquistata da Lorenzo de’ Medici, fu concessa dal papa alla repubblica fiorentina. Nel 1631 la rocca divenne un carcere inespugnabile, che ospitò, tra gli altri, l’alchimista Cagliostro (XVIII secolo). Il toponimo testimonia l’intensità del culto del Patrono, diffusore del cristianesimo nella regione del Montefeltro (III secolo d.C.). Simbolo dell’abitato è l’imponente rocca, eretta sulla roccia nel Medioevo ma adattata nel Rinascimento, dall’architetto senese Francesco di Giorgio Martini, a mirabile “arnese di guerra” (Pietro Bembo). È posta a picco su un muro di roccia anche la pieve di Santa Maria Assunta, edificio romanico interamente costruito in pietra (X-XI secolo), che conserva uno splendido ciborio con capitelli bizantini. Di severa architettura romanico-gotica è il duomo di San Leone, che ingloba una costruzione più antica (VII secolo): composto di arenaria color ocra, ha forme alte e slanciate ed è privo di accesso sulla facciata. Il centro storico si fregia inoltre di vari palazzi nobiliari di splendida fattura nonché della chiesa della Madonna di Loreto.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE