ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Rimini >> Comune: San Leo

SAN LEO (RN)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Rimini
  • Porto: ad Ancona
  • Aeroporto: ad Ancona/Falconara Marittima e a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: a San Leo
  • Guardia di finanza: a Novafeltria
  • Vigili del fuoco: a Novafeltria
  • Corte d'Appello: ad Ancona
  • Tribunale: a Pesaro
  • Farmacia: a San Leo
  • Ospedale: a Novafeltria
  • Scuole: a San Leo
  • Biblioteche: a San Leo
  • Musei: a San Leo
  • Uff.Postale: a San Leo
 

Località

  • Salta elenco località
  • Capicchio, 
  • Castelnuovo, 
  • Giogano, 
  • Libiano, 
  • Maiano, 
  • Monte, 
  • Montefotogno, 
  • Montemaggio, 
  • Orti, 
  • Pianacci, 
  • Pietracuta, 
  • Pietramaura, 
  • Poggio Zocchi, 
  • Poggioli, 
  • Santa Lucia, 
  • Tausano, 
  • Torello, 
  • Villanova. 
   

Comune di San Leo - Descrizione

Comune collinare di origine antica; è sorretto dalle tradizionali attività rurali, dall’artigianato delle ceramiche e dei tessuti, dalla piccola industria e dal turismo ecologico e culturale. I leontini presentano un indice di vecchiaia chiaramente superiore alla media e mostrano una spiccata propensione per l’insediamento sparso: risiedono infatti nel capoluogo comunale, nelle località di Montemaggio, Pietracuta, Pietramaura e Torello, in un certo numero di aggregati urbani elementari e in moltissime case sparse. L’abitato sorge su un masso roccioso dalle pareti a strapiombo, da cui si affaccia sul corso del fiume Marecchia. Il territorio comunale, che confina con un’isola amministrativa del comune di Novafeltria e con una del comune di Verucchio (FO), in Emilia-Romagna, è immerso nello spettacolare paesaggio dell’alto Montefeltro: campi coltivati si estendono negli avvallamenti mentre un fitto manto boschivo riveste i declivi alto-collinari; tra il verde s’innalzano inoltre torrioni di roccia, noti localmente con il nome di “penne” e spesso dominati dai ruderi di antichi castelli. Tra le fustaie di cerri e faggi è possibile imbattersi in lupi, cinghiali, caprioli, gatti selvatici e altri mammiferi di piccola taglia. Lo stemma comunale, concesso con Decreto Ministeriale, è “partito”: da un lato è raffigurato San Francesco nell’atto di predicare sotto un olmo, su fondo d’argento; dall’altro lato campeggia invece un’aquila nera bicipite sormontata da una corona, in “campo” d’oro.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Creazione siti web CODENCODE