ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Veneto >> Provincia: Venezia >> Comune: Salzano

SALZANO (VE)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Salzano
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Venezia/Tessera e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Mirano
  • Guardia di finanza: a Venezia: loc. Mestre
  • Vigili del fuoco: a Venezia: loc. Mestre
  • Corte d'Appello: a Venezia
  • Tribunale: a Venezia
  • Farmacia: a Salzano
  • Ospedale: a Mirano
  • Scuole: a Salzano
  • Biblioteche: a Salzano
  • Musei: a Salzano
  • Uff.Postale: a Salzano
 

Località

  • Salta elenco località
  • Borgo Valentini, 
  • Cornarotta, 
  • Crosara della Frusta, 
  • Frusta, 
  • Lorenzetti, 
  • Lugatti, 
  • Mestrina, 
  • Ponte Casino, 
  • Robegano, 
  • Sant'Elena, 
  • Toscanigo, 
  • Villatega, 
  • Villetta. 
   

Comune di Salzano - Storia

Il toponimo deriva dal latino SALTIUS con il suffisso -ANUS, come aggettivo di “selva”. La sua origine risale probabilmente al II secolo a.C., come testimoniano vari reperti di epoca romana. Con la caduta dell’impero iniziò la sua decadenza a causa delle numerose scorrerie dei barbari in tutta la zona, soltanto nell’XI secolo ebbe un risveglio agricolo e demografico. Robegano fu il primo nucleo abitativo, ma solo nel 1283 e nel 1292 apparve in documenti con l’attuale toponimo. Nel secolo successivo ebbe molto a soffrire per le guerre tra Venezia, Padova e Treviso, finchè nel 1338 Guecello Tempesta, in lotta con Mastino Della Scala, la cedette al Doge e, nel 1379, a causa della cosiddetta guerra di Chioggia fra Venezia e Genova, fu devastata da Francesco da Carrara. Identica fu la sua sorte nel XVI secolo allorchè subì il saccheggio dei mercenari di Massimiliano d’Austria. Dopo il dominio austriaco alla fine del XVIII secolo, entrò a far parte del napoleonico Regno d’Italia all’inizio del secolo successivo, allorchè divenne comune. Dopo il congresso di Vienna entrò a far parte del Regno del Lombardo-Veneto. La sua storia seguente segue quella dei territori circostanti, non evidenziando altri avvenimenti di rilievo. Tra gli edifici del suo patrimonio storico-architettonico si può ricordare: la parrocchiale eretta tra il XVII e il XVIII secolo e la chiesa della Madonna delle Grazie di Robegano del XVI secolo. Tra le splendide costruzioni d’epoca veneziana meritano menzione la Villa comunale (già Villa Donà) e palazzo Combi, ora canonica, entrambe del XVIII secolo, nonché l’oratorio Contarini del 1684.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE