ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Varese >> Comune: Sàltrio

SàLTRIO (VA)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Bisuschio
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Milano/Malpensa e a Milano/Linate
  • Carabinieri: a Viggiù
  • Guardia di finanza: a Sàltrio
  • Vigili del fuoco: a Varese
  • Corte d'Appello: a Milano
  • Tribunale: a Varese
  • Farmacia: a Sàltrio
  • Ospedale: a Varese
  • Scuole: a Sàltrio
  • Biblioteche: a Sàltrio
  • Musei: a Sàltrio
  • Uff.Postale: a Sàltrio
 

Località

   

Comune di Sàltrio - Storia

Si ritiene che il toponimo, attestato dal XIII secolo, derivi da "saltulus", diminutivo di "saltus", che sta a significare "podere a pascolo boscato". Già abitato in epoca preromana, il territorio appartenne, nel Medioevo, al feudo di Arcisate. In seguito, dal 1927 al 1953, fu unita al comune di Viggiù. Molto importante è stata da sempre, in questa zona, la lavorazione della pietra che per lungo tempo, insieme all' agricoltura, costituì l'unica fonte di sopravvivenza. La pietra fu impiegata già in occasione della costruzione delle mura romane di Milano e per la realizzazione di oggetti votivi dedicati al dio Mitra, una divinità del II secolo d.C. L'arte della lavorazione di questo splendido calcare dalle tonalità grigio-calde, fu protagonista delle varie epoche storiche: dagli ornamenti medievali del chiostro di Piona sul Lario alle numerose realizzazioni quattro-cinquecentesche, fino ad arrivare ai giorni nostri. Molti furono i maestri artigiani che uscirono da questa zona e che diffusero la propria arte in Italia e in tutto il mondo. Tra i nobili locali, raggiunsero un notevole prestigio i Marinoni, che furono i maggiori proprietari terrieri del luogo, fin dal XVIII secolo. Nel centro storico vi sono numerosi edifici civili risalenti al XV-XIX secolo. La chiesa parrocchiale è stata costruita nel 1517 e dedicata ai Ss. Gervaso e Protaso. Molto più antica è la chiesa di S. Giorgio, che custodisce una scultura databile tra il XVIII e il XIX secolo, realizzata da Pompeo Marchesi, un noto scultore neoclassico originario del posto.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE