ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Veneto >> Provincia: Vicenza >> Comune: Piovene Rocchette

PIOVENE ROCCHETTE (VI)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Thiene
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Venezia/Tessera e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Piovene Rocchette
  • Guardia di finanza: a Schio
  • Vigili del fuoco: a Schio
  • Corte d'Appello: a Venezia
  • Tribunale: a Vicenza
  • Farmacia: a Piovene Rocchette
  • Ospedale: a Thiene
  • Scuole: a Piovene Rocchette
  • Biblioteche: a Piovene Rocchette
  • Musei: a Piovene Rocchette
  • Uff.Postale: a Piovene Rocchette
 

Località

   

Comune di Piovene Rocchette - Storia

Il primo insediamento umano risale all’epoca quaternaria. Resti archeologici dimostrano che il territorio fu abitato anche in epoca etrusca e romana (periodo cui risalgono i castelli conservati fino al Medioevo); di rilievo è la lapide sepolcrale Massima Papiria, che attesta come nel IV secolo a.C. fosse MUNICIPIUM romano. Molte sono le ipotesi sull’origine del toponimo: da una deformazione del latino publica da interpretare come ‘strada’ o ‘piazza’, dall’esistenza di una pieve longobarda, dal sanscrito “pluvane” ovvero ‘bosco’, o, più verosimilmente, dal latino pluviae in riferimento a numerosi corsi d’acqua esistenti nella zona. Al tempo di Teodorico (496-514 d.C.) fu dominata dal governatore goto Marzio; nel 917 Berengario I, re d’Italia, donò tutta la zona al vescovo di Padova; per qualche tempo vi governarono gli Scaligeri. La sua storia segue la sorte di Venezia: nel 1797 a seguito del trattato di Campoformio passò sotto l’Austria e nel 1805, con la pace di Presburgo, venne a formare il Regno d’Italia. La prima guerra mondiale segnò fortemente la zona: nel giugno 1916 la popolazione dovette abbandonare le proprie dimore per un mese, nel novembre 1917 a causa della disfatta di Caporetto affrontò un nuovo esodo. Tra il 1916 ed il 1918 venne bombardata più volte. Nel 1933 su richiesta del podestà locale un decreto regio autorizzò a cambiare il nome della località da Piovene in quello attuale. Importante è l’Oratorio della Maternità di Maria Santissima, noto come l’Ospizio, che custodisce una composizione in pietra raffigurante la Vergine con Bambino; l’Oratorio più antico è quello dei Ss. Vito, Modesto e Crescenzia. Tre sono i castelli che si ricordano: il castello Manduca, in origine una taverna (dal latino manducare, ‘mangiare’), particolare per la pianta ottagonale della torre; il castello Pelluca e il castello della Rocchetta.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE