ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Calabria >> Provincia: Cosenza >> Comune: Oriolo

ORIOLO (CS)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: ad Amendolara
  • Porto: a Crotone e a Taranto
  • Aeroporto: a Lamezia Terme/Sant'Eufemia
  • Carabinieri: ad Oriolo
  • Guardia di finanza: a Montegiordano
  • Vigili del fuoco: a Policoro (MT)
  • Corte d'Appello: a Catanzaro
  • Tribunale: a Castrovillari
  • Farmacia: ad Oriolo
  • Ospedale: a Trebisacce
  • Scuole: ad Oriolo
  • Biblioteche: ad Oriolo
  • Musei: ad Oriolo
  • Uff.Postale: ad Oriolo
 

Località

   

Comune di Oriolo - Storia

Chiamata anticamente Ocriculum, acquistò ben presto una grande rilevanza, grazie alla sua posizione strategica, che ne fece il più importante luogo di controllo ai confini della regione. Per questo fu cinta di mura e dotata di un poderoso castello. Il toponimo, che in documenti redatti in greco, del XII secolo, è attestato nelle forme Orzoùlou, Ourzoùlon e Orgiòlou, deriva dal latino HORDEOLUS, avente il significato di ‘chicco d’orzo’. Assegnata, nella seconda metà del Duecento, al nobile casato dei della Marra, passò in seguito ai Sanseverino, principi di Salerno. Verso la metà del XVI secolo, fu concessa ai Pignone del Carretto che, insigniti del titolo di marchesi, ne conservarono il possesso fino all’abolizione del feudalesimo. Ai tempi della Repubblica Partenopea, fu compresa nel cantone di Tursi. Col nuovo ordinamento amministrativo disposto dai francesi, all’inizio dell’Ottocento, venne trasferita nel distretto di Castrovillari ed elevata a capoluogo dapprima di un governo, comprendente diverse università, e poi di un circondario. Durante il restaurato dominio borbonico perse la località Farneta, che le era stata precedentemente aggregata e che fu annessa a Castroregio. La storia post-unitaria si confonde con quella del resto della penisola. Del patrimonio storico-architettonico fanno parte: il castello, del XV secolo, a forma quadrangolare; la chiesa parrocchiale di San Giorgio martire, con portale quattrocentesco e, all’interno, pregevoli opere d’arte, del XV e XVI secolo.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE