ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Puglia >> Provincia: Barletta-Andria-Trani >> Comune: Àndria

ÀNDRIA (BT)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Àndria
  • Porto: a Barletta e a Bari
  • Aeroporto: a Bari/Palese e a Napoli/Capodichino
  • Carabinieri: a Àndria
  • Guardia di finanza: a Àndria
  • Vigili del fuoco: a Barletta
  • Corte d'Appello: a Bari
  • Tribunale: a Trani
  • Farmacia: a Àndria
  • Ospedale: a Àndria
  • Scuole: a Àndria
  • Biblioteche: a Àndria
  • Musei: a Àndria
  • Uff.Postale: a Àndria
 

Località

  • Salta elenco località
  • Abbondanza, 
  • Barbadangelo, 
  • Castel del Monte, 
  • Femmina Morta da Piede, 
  • Femmina Morta-Cicciarelli, 
  • Il Mancino, 
  • Montegrosso, 
  • Pandolfelli, 
  • Pozzacchera, 
  • San Marzano. 
   

Comune di Àndria - Storia

Abitata già in tempi preistorici, stando ai reperti rinvenuti nella zona, si sviluppò intorno a un villaggio medievale: un “loco Andre”, dipendente dalla contea di Trani, è ricordato fin dal IX secolo; in esso Pietro I il Normanno, nel secolo XI, raccolse gli abitanti dei casali vicini, dando origine alla città che, cinta di mura, fu eretta a feudo e a diocesi. Il toponimo, di etimologia incerta, potrebbe derivare da un termine prelatino o greco, forse “andras”, ‘la forte’. Prediletta da Federico II sotto gli angioini divenne contea e poi ducato dei Del Balzo. Passata, nella seconda metà del Quattrocento, a Federico d’Aragona, nel XVI secolo pervenne ai Carafa, che vi governarono fino all’inizio dell’Ottocento. Fedele al re di Napoli, Ferdinando IV di Borbone, sul finire del XVIII secolo fu saccheggiata dai francesi. Impegnata nelle lotte risorgimentali, nel periodo post-unitario conobbe una certa crescita, seguita, nell’ultimo dopoguerra, da una grave crisi economica, con grande disoccupazione e forte esodo emigratorio. Tra i monumenti figurano: il castel del Monte, a pianta ottagonale, fatto costruire da Federico II, nel Duecento; il palazzo municipale, risultato della trasformazione ottocentesca di un convento francescano; il palazzo ducale; la torre dell’Orologio; la porta di Sant’Andrea; la cattedrale, eretta, in tempi diversi, su un’antica cripta, in cui sono sepolte le mogli del grande imperatore svevo; il santuario della Madonna dei Miracoli. Interessanti sono anche le laure basiliane, ossia le grotte scavate nel tufo, fuori dalle vecchie mura, e recanti tracce di affreschi bizantini.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE