ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Marche >> Provincia: Ascoli Piceno >> Comune: Montefiore dell'Aso

MONTEFIORE DELL'ASO (AP)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Cupra Marittima
  • Porto: ad Ancona
  • Aeroporto: ad Ancona/Falconara Marittima e a Roma/Fiumicino
  • Carabinieri: a Montefiore dell'Aso
  • Guardia di finanza: a San Benedetto del Tronto
  • Vigili del fuoco: a Fermo
  • Corte d'Appello: ad Ancona
  • Tribunale: a Fermo
  • Farmacia: a Montefiore dell'Aso
  • Ospedale: a San Benedetto del Tronto
  • Scuole: a Montefiore dell'Aso
  • Biblioteche: a Montefiore dell'Aso
  • Musei: a Montefiore dell'Aso
  • Uff.Postale: a Montefiore dell'Aso
 

Località

   

Comune di Montefiore dell'Aso - Storia

Il ritrovamento di manufatti in ferro, bronzo, rame e ceramica, alcuni dei quali risalenti addirittura alla preistoria, dimostra l'estrema antichità del popolamento del territorio comunale; un forte sviluppo demografico si ebbe poi in età romana, come risulta dai resti di una vasta necropoli sorta tra il I e il II secolo d.C. Nel Medioevo il borgo, divenuto libero comune, fu conteso a lungo tra le potenti Ascoli e Fermo, che, nel 1421, stipularono un solenne atto di pace nelle sale del castello montefiorano. Nel corso del Seicento fu indebolita dalle diverse carestie che colpirono l'intera regione; a queste si aggiunsero, nel secolo successivo, le distruzioni apportate dalle truppe austriache dirette al regno di Napoli (1707 circa) e l'invasione dell'esercito francese (ultimi anni del XVIII secolo). Il toponimo, privo di specificazione fino al 1862, va interpretato come ‘monte di Flora', con allusione alla dea romana dei fiori. È notevole il patrimonio artistico conservato negli edifici religiosi e civili: la chiesa di Santa Lucia custodisce un polittico quattrocentesco del pittore Carlo Crivelli, accanto a varie tele di Luigi Fontana –nell'abside conserva invece il duecentesco portale della Pinnova, impreziosito da figure in bassorilievo e appartenente a un precedente edificio–; la trecentesca chiesa romanico-gotica di San Francesco contiene il sepolcro del cardinale Gentile Partino (1310) e, nell'abside, affreschi del XIV secolo; il palazzo comunale espone numerosi quadri e stampe del pittore Adolfo De Carolis.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE