ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Varese >> Comune: Lavena Ponte Tresa

LAVENA PONTE TRESA (VA)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Porto Ceresio
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Milano/Malpensa e a Milano/Linate
  • Carabinieri: a Lavena Ponte Tresa
  • Guardia di finanza: a Lavena Ponte Tresa
  • Vigili del fuoco: a Varese
  • Corte d'Appello: a Milano
  • Tribunale: a Varese
  • Farmacia: a Lavena Ponte Tresa
  • Ospedale: a Luino
  • Scuole: a Lavena Ponte Tresa
  • Biblioteche: a Lavena Ponte Tresa
  • Musei: a Lavena Ponte Tresa
  • Uff.Postale: a Lavena Ponte Tresa
 

Località

   

Comune di Lavena Ponte Tresa - Storia

Viene menzionata già nel VI secolo d.C. in alcuni scritti storici e successivamente nel IX secolo in un documento privato in cui si fa esplicito riferimento al ponte sul Tresa. Il toponimo sancisce l'importanza che ha avuto la costruzione del ponte nella vita della comunità, mentre è di probabile origine preceltica la parte iniziale del toponimo, con il significato di "bacino lacustre", ricollegandosi alla presenza del lago. Le vicende storiche che la riguardano seguono il destino della lunga guerra che vide Como e Milano contrapposte per il dominio del territorio: nel XII secolo venne completamente incendiata; una volta siglata la pace tra le due città, verrà ceduta ai milanesi ma continuerà a far parte della diocesi di Como, da cui si staccherà solo nella prima metà del '600. L'intera Valtravaglia venne ceduta nel '400 al conte di Lugano e, in seguito all'annessione del Canton Ticino alla Svizzera, il fiume e il laghetto di Tresa segnarono il confine di Stato. Da questo momento in poi si assistette ad un notevole incremento dei traffici commerciali con la pianura padana e la provincia di Varese, con un conseguente aumento del transito sul ponte Tresa, per attraversare il quale era necessario il pagamento del pedaggio. Agli inizi del secolo scorso i diritti sul ponte vennero acquisiti dal Canton Ticino e dopo alcuni anni un nuovo ponte in muratura venne costruito a cura degli elvetici e resterà attivo fino al 1963, anno in cui fu definitivamente abbattuto. Il patrimonio architettonico comprende i resti della vecchia parrocchiale intitolata ai Ss. Pietro e Paolo, la chiesa di Santa Maria della Purificazione e la nuova parrocchiale, costruita negli anni Õ60 e dedicata al SS. Crocifisso.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE