ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Parma >> Comune: Langhirano

LANGHIRANO (PR)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a San Polo d'Enza (RE)
  • Porto: a Ravenna
  • Aeroporto: a Bologna/Borgo Panigale e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Langhirano
  • Guardia di finanza: a Parma
  • Vigili del fuoco: a Parma
  • Corte d'Appello: a Bologna
  • Tribunale: a Parma
  • Farmacia: a Langhirano
  • Ospedale: a Parma
  • Scuole: a Langhirano
  • Biblioteche: a Langhirano
  • Musei: a Langhirano
  • Uff.Postale: a Langhirano
 

Località

  • Salta elenco località
  • Antesica, 
  • Arola, 
  • Berzola, 
  • Calicella, 
  • Casatico, 
  • Case Gonizzi, 
  • Case Manfredelli, 
  • Case Schianchi, 
  • Case Ughi, 
  • Cassanasio, 
  • Costa di Castrignano, 
  • Cozzano, 
  • Fontana, 
  • Giarreto, 
  • Goiano, 
  • I Tornanti, 
  • Il Chioso, 
  • Manzano, 
  • Mattaleto, 
  • Pastorello, 
  • Pilastro, 
  • Piviano, 
  • Pranello, 
  • Querceto, 
  • Quinzano, 
  • Riano, 
  • Sodina, 
  • Strognano, 
  • Tabbiano, 
  • Tordenaso, 
  • Tordenaso di Sotto, 
  • Torrechiara, 
  • Valle di Castrignano, 
  • Villaggio Pineta. 
   

Comune di Langhirano - Storia

Fu abitata fin da epoca preistorica, come testimoniano i reperti neo-eneolitici e dell'età del bronzo rinvenuti nel territorio. Il toponimo potrebbe derivare dall'antichissimo lago d'Orano, il cui nome si estese al luogo, chiamato dapprima Lagorano e poi Anghirano, da cui si passò all'attuale denominazione; alcuni lo riportano al latino LANGARIA (da LONGUS), ‘lingua di terreno lunga e stretta', con l'aggiunta del suffisso -anus. Nell'alto Medioevo fu alle dipendenze del castello di Castrignano, nel 1100 sotto la giurisdizione dei benedettini di Canossa, quindi fece parte delle proprietà della camera imperiale, dei vescovi e del comune di Parma. Feudo, nel XIV e XV secolo, dei Da Correggio, dei Rossi e dei Terzi, nella prima metà del Cinquecento fu assegnata da papa Giulio II a Galeazzo Pallavicino. Passata, nel XVII secolo, ai Farnese, fu da questi concessa alla nobile famiglia dei Garimberti, che ne conservarono il possesso fino all'inizio dell'Ottocento. Capoluogo di distretto sotto il governo di Maria Luigia d'Austria, fu annessa al regno d'Italia nel 1860. Attiva è stata la partecipazione alla lotta partigiana. Nel patrimonio storico-architettonico: il duecentesco palazzo comunale, con torrioni angolari, ristrutturato nel XVII secolo; la parrocchiale di Santa Maria Annunciata, sorta probabilmente su un oratorio, della seconda metà del Seicento; l'oratorio dell'Assunta, della fine del XVII secolo; la settecentesca chiesa di San Michele, a Mattaleto; il castello di Torrechiara, uno dei più importanti di tutta la regione, fatto costruire da Pier Maria Rossi, nel Quattrocento.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE