ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Valle d'Aosta >> Provincia: Aosta >> Comune: Hône

HôNE (AO)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Hône
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Torino/Caselle
  • Carabinieri: a Donnas
  • Guardia di finanza: a Verrès
  • Vigili del fuoco: a Hône
  • Corte d'Appello: a Torino
  • Tribunale: ad Aosta
  • Farmacia: a Hône
  • Ospedale: a Ivrea (TO)
  • Scuole: a Hône
  • Biblioteche: a Hône
  • Musei: a Hône
  • Uff.Postale: a Hône
 

Località

   

Comune di Hône - Storia

L'abitato, la cui denominazione discende dal fitonimo latino ALNUS 'alno, ontano', ha sempre rivestito un fondamentale ruolo strategico per la sua posizione all'ingresso della regione e fu fortificato già in epoca preromana dai salassi, popolazione originata dall'incontro tra genti italiche di stirpe ligure e invasori celti; i salassi dominarono la regione fino all'arrivo delle legioni di Roma, contro le quali resistettero fieramente per oltre un secolo, dal 143 al 25 a.C. Dopo la caduta dell'impero romano il territorio comunale subì le invasioni e le occupazioni di burgundi, goti e longobardi prima di venire inglobato nel regno dei franchi (575); fece parte in seguito del COMITATUS della Valle d'Aosta (X secolo), sotto il dominio dell'imperatore carolingio Lotario I (843-855), e venne compreso nel secondo regno di Borgogna (879-1032). Nel Medioevo fu sotto il dominio dei signori di Hône, vassalli dei Savoia, che a partire dall'XI secolo, con Umberto I Biancamano , conte della Valdigne (1003-1048), avevano iniziato a estendere la loro sovranità sulla regione. Il feudo venne acquistato nel 1684 da Giovanni Marelli, generale delle finanze del duca Vittorio Amedeo II di Savoia, pervenendo, infine, alla famiglia Gyppaz. Seguì, comunque, sempre levicende della dinastia Savoia, attraverso la trasformazione della contea in ducato (1416), le guerre con la Francia (XVII-XVIII secolo) e l'annessione al regno d'Italia (1861). La memoria storica della comunità è affidata a palazzo Marelli, edificio nobiliare della seconda metà del XVII secolo, e alla chiesa di San Giorgio (XIX secolo).

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE