ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Piemonte >> Provincia: Alessandria >> Comune: Guazzora

GUAZZORA (AL)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Pontecurone
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Milano/Linate e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Sale
  • Guardia di finanza: a Tortona
  • Vigili del fuoco: a Tortona
  • Corte d'Appello: a Torino
  • Tribunale: a Tortona
  • Farmacia: a Isola Sant'Antonio
  • Ospedale: a Tortona
  • Scuole: a Guazzora
  • Biblioteche: a Guazzora
  • Musei: a Guazzora
  • Uff.Postale: a Guazzora
 

Località

   

Comune di Guazzora - Storia

Il toponimo sembra risalire a “Guazzo”, derivante a sua volta dal latino parlato AQUACEUM, dal significato di ‘luogo acquoso’, ben giustificato dalla posizione dell’insediamento, basso e prossimo al fiume. Il suffisso in uso è di difficile individuazione, ma può essere rappresentato dal diminutivale -EOLUS, come appare nella citazione “Gazuol”, che potrebbe riferirsi a questo luogo. Sorta in epoca medievale, le sue prime notizie provengono da documenti del 1100 circa in cui si parla di un vasto lago esistente nella zona. L’abitato vero e proprio venne eretto nel XIII secolo e dipese amministrativamente dal comune e dal principato di Pavia, nonostante la sua vicinanza a Tortona. Fino al 1100 vi regnò la signoria nobiliare vogherese dei Corti, a cui Matteo Visconti assegnò, nel 1314, il castello di Montemerso, il controllo dei passaggi sul Po e la custodia dei porti. Alla fine del XV secolo Michele dei Nobili di Guazzatoria stabilì un nuovo transito verso l’isola di Garda. Nel 1507 i nobili Corti risultavano ancora abitare nella zona, mentre un secolo più tardi, nel 1644, risultavano trasferiti a Pavia. Nel 1700 venne infeudata ai nobili Biglia. Tra le vestigia del passato figurano: la parrocchiale dell’Assunta, un tempo cappella dei padri barnabiti, ristrutturata in seguito ad una devastante alluvione del Po e del Tanaro, risalente al Settecento; la villa detta il Cassinone, residenza estiva del vescovo di Tortona, donatagli dal nobile Carlo Conti, protonotario apostolico.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE