ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Reggio nell'Emilia >> Comune: Gattàtico

GATTàTICO (RE)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Sant'Ilario d'Enza
  • Porto: a Ravenna
  • Aeroporto: a Bologna/Borgo Panigale e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Gattàtico
  • Guardia di finanza: a Reggio nell'Emilia
  • Vigili del fuoco: a Reggio nell'Emilia
  • Corte d'Appello: a Bologna
  • Tribunale: a Reggio nell'Emilia
  • Farmacia: a Gattàtico
  • Ospedale: a Montecchio Emilia
  • Scuole: a Gattàtico
  • Biblioteche: a Gattàtico
  • Musei: a Gattàtico
  • Uff.Postale: a Gattàtico
 

Località

  • Salta elenco località
  • Cantone, 
  • Case Ponte Enza, 
  • Case Reverberi, 
  • Nocetolo, 
  • Olmo, 
  • Paulli, 
  • Praticello, 
  • Taneto. 
   

Comune di Gattàtico - Storia

Abitata fin da epoche antiche, come testimoniato dal rinvenimento nella zona di sepolture ed altri reperti archeologici, fu colonizzata dapprima dai galli cenomani e poi dai romani, che diedero avvio ai lavori di bonifica, seguiti dalla centuriazione. Nel 218 a.C. vi si svolse, in località Taneto, uno scontro tra le truppe di Roma, guidate dal pretore Lucio Manlio, e i ribelli galli boi. Incerta è l’origine del toponimo: potrebbe derivare dall’aggettivo in -aticus del nome latino di persona CATO o da CAPTATICUM, ‘prigioniero’, in riferimento all’impiego di prigionieri nelle opere di bonifica del territorio; non manca neppure chi si richiama al termine GASTIUM, avente il significato di ‘paesello fortificato’. Occupata dai longobardi e dai carolingi, dalla fine del X alla seconda metà del secolo XI fu possedimento dei vescovi di Parma e dal Cinquecento in poi fu assoggettata ai Farnese, con periodi di dominio sforzesco, pontificio, francese ed austriaco. Acquistata l’autonomia amministrativa nel 1805 e passata nella diocesi di Reggio nell’Emilia nel 1853, fu coinvolta nei successivi avvenimenti regionali, registrando dalla fine del XIX secolo la nascita e lo sviluppo del socialismo, represso nel ventennio fascista, seguito da un’attiva partecipazione alla Resistenza. Tra i monumenti figurano: la parrocchiale di San Tommaso di Canterbury, a Gattatico; la chiesa di San Matteo, a Praticello, edificata tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo; la chiesa di San Vitale, ad Olmo; quelle di San Francesco e San Biagio, rispettivamente a Taneto e a Nocetolo; la seicentesca chiesetta di San Pantaleone; le ville di Pantaro di Sotto e Pantaro di Sopra del Cinquecento; la villa Carmi del XVII secolo, a Fiesso, e il palazzo Ceci.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE