ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Brescia >> Comune: Gardone Val Tròmpia

GARDONE VAL TRòMPIA (BS)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Brescia
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Bergamo/Orio al Serio e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Gardone Val Tròmpia
  • Guardia di finanza: a Gardone Val Tròmpia
  • Vigili del fuoco: a Brescia
  • Corte d'Appello: a Brescia
  • Tribunale: a Brescia
  • Farmacia: a Gardone Val Tròmpia
  • Ospedale: a Gardone Val Tròmpia
  • Scuole: a Gardone Val Tròmpia
  • Biblioteche: a Gardone Val Tròmpia
  • Musei: a Gardone Val Tròmpia
  • Uff.Postale: a Gardone Val Tròmpia
 

Località

   

Comune di Gardone Val Tròmpia - Economia

Ospita la sede della Usl n. 16 e quella della Comunità montana. Olivi e ortaggi sono le colture più praticate; poco sviluppato è invece l'allevamento. Il comparto metalmeccanico dà lavoro a oltre 2.000 addetti, dei quali la parte più consistente è assorbita dalle fabbriche di armi, e, in minor misura, dai comparti automobilistico, edile e tipografico, cui si affiancano le falegnamerie. Il servizio bancario, l'attività di consulenza informatica, la stampa periodica e l'attività radiotelevisiva completano, con la rete commerciale adeguata alle dimensioni della cittadina, il quadro del terziario. Tra le strutture sociali sono presenti la casa di riposo e l'orfanotrofio e quelle scolastiche assicurano anche l'istruzione secondaria di secondo grado nei rami scientifico, commerciale, tecnico-industriale e professionale industriale. Le strutture culturali sono rappresentate dalla biblioteca e quelle ricettive offrono possibilità sia di ristorazione che di soggiorno. Le strutture sanitarie comprendono l'ospedale.

Fondi comunitari

Nella nuova Programmazione 2007-2013 della politica di coesione economica e sociale dell'Unione Europea il comune rientra nell'Obiettivo "Competitività regionale e occupazione". A partire dall'1 gennaio 2007 nelle aree rientranti in tale obiettivo l'impiego dei "fondi strutturali" europei punta a rafforzare la competitività, l'occupazione e l'attrattiva delle regioni, ad anticipare i cambiamenti socioeconomici, a promuovere l'innovazione, l'imprenditorialità, la tutela dell'ambiente, l'accessibilità, l'adattabilità dei lavoratori e lo sviluppo dei mercati.
Cfr. Regolamento (CE) n. 1083/2006 dell'11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Creazione siti internet CODENCODE