ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Emilia-Romagna >> Provincia: Modena >> Comune: Frassinoro

FRASSINORO (MO)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Sassuolo
  • Porto: a Ravenna
  • Aeroporto: a Bologna/Borgo Panigale e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Frassinoro
  • Guardia di finanza: a Sassuolo
  • Vigili del fuoco: a Pavullo nel Frignano
  • Corte d'Appello: a Bologna
  • Tribunale: a Modena
  • Farmacia: a Frassinoro
  • Ospedale: a Sassuolo
  • Scuole: a Frassinoro
  • Biblioteche: a Frassinoro
  • Musei: a Frassinoro
  • Uff.Postale: a Frassinoro
 

Località

  • Salta elenco località
  • Boschi, 
  • Ca' De Vanni Sopra, 
  • Ca' di Gianni, 
  • Cargedolo, 
  • Case Cerbiani, 
  • Cerreto, 
  • Diga, 
  • Fontanaluccia, 
  • I Ronchi, 
  • Il Faldo, 
  • La Croce, 
  • Madonna di Pietravolta, 
  • Montale, 
  • Muschioso, 
  • Panigale, 
  • Pian degli Ontani, 
  • Pian di Venano, 
  • Piandelagotti, 
  • Pianello, 
  • Riccovolto, 
  • Romanoro, 
  • Roncatello Sopra, 
  • Rovinato, 
  • Rovolo, 
  • San Pellegrino, 
  • Sant'Anna-Tollara, 
  • Sassatella, 
  • Spervara di Sopra, 
  • Spervara di Sotto, 
  • Vallorsara. 
   

Comune di Frassinoro - Storia

Il toponimo deriva dal latino FRAXINUS, ‘frassino’, attraverso la forma del genitivo plurale FRAXINORUM, ‘dei frassini’, che probabilmente sottintende il termine SILVA, ‘selva’. Le prime notizie certe sulla località risalgono alla seconda metà del secolo XI, quando Beatrice di Lorena, madre della contessa Matilde di Canossa, fondò nella zona un’abbazia benedettina, alla quale donò un ampio territorio, su cui gli abati esercitarono anche il potere civile. Il monastero frassinorese raggiunge un peso politico e religioso tale da incutere timore perfino al comune di Modena e alle famiglie più bellicose del Frignano. Agli inizi del Quattrocento il duca Niccolò III d’Este fece radere al suolo il cenobio e allontanare i monaci. Finito così il dominio sui vicini centri abitati, il borgo seguì le vicende della vicina rocca montefiorinese. La storia più recente ne registra l’attiva partecipazione alla Resistenza e l’adesione alla repubblica di Montefiorino, durante l’ultimo conflitto mondiale. Del patrimonio storico-architettonico fanno parte alcuni edifici di culto: la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta e San Claudio fu costruita, nel XV secolo, sui resti dell’antica abbazia; il santuario della Madonna di Pietravolta, dedicato alla Madonna della Neve, è della fine del Settecento.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE