ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Lecco >> Comune: Costa Masnaga

COSTA MASNAGA (LC)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Costa Masnaga
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Milano/Linate e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Lurago d'Erba (CO)
  • Guardia di finanza: a Erba (CO)
  • Vigili del fuoco: a Erba (CO)
  • Corte d'Appello: a Milano
  • Tribunale: a Como
  • Farmacia: a Costa Masnaga
  • Ospedale: a Bosisio Parini
  • Scuole: a Costa Masnaga
  • Biblioteche: a Costa Masnaga
  • Musei: a Costa Masnaga
  • Uff.Postale: a Costa Masnaga
 

Località

   

Comune di Costa Masnaga - Storia

Ha conquistato l'autonomia comunale il 7 gennaio 1870 con l'unificazione dei comuni di Centemero, Brenno e Tregolo. Il toponimo risulta nel "Liber notitiae" di Goffredo da Bussero come "Maxenaga plebe Incini" risalente alla fine del XIII secolo. Dagli studi fatti sul territorio, risulta che esso fu abitato dall'uomo fin dall'epoca paleolitica media, mentre testimonianze del periodo neolitico si trovano intorno al lago di Pusiano. Durante il periodo franco longobardo fu annessa politicamente e socialmente al contado della Martesana. La locale pieve, insieme ad alcune altre, determinava il cosiddetto "Monte di Brianza" che aveva un proprio statuto. La suddivisione territoriale rimase in vita per molti secoli, fino a quando, nel XIX secolo, il territorio comunale fu inglobato nel distretto di Asso. Le vicende storiche seguono di pari passo quelle generali di tutta la Brianza. Dal XVI al XVIII secolo, la frazioni che facevano parte della parrocchia di Santa Maria di Masnaga furono raggruppate in sei comuni, che poi furono ridotti a tre. Nel XVI secolo fu feudo di Giuseppe Valeriano Sfrondati. Importante è la chiesa parrocchiale, al cui interno si può ammirare il coro disegnato dal Vandari nel 1840. Tra i quadri di grande interesse sono da citare l' "Assunta" di Giuseppe Novelli, del XVII secolo, un "Ecce homo" della scuola del Barocci e un "S. Mauro" di un autore del XVIII secolo. Di un certo interesse è anche il cinquecentesco oratorio nella frazione di Centemero, abbattuto per la sua annosità e riedificato nello stesso luogo.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE