ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Mantova >> Comune: Castel Goffredo

CASTEL GOFFREDO (MN)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: ad Asola
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Verona/Villafranca e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Castel Goffredo
  • Guardia di finanza: a Castiglione delle Stiviere
  • Vigili del fuoco: a Castiglione delle Stiviere
  • Corte d'Appello: a Brescia
  • Tribunale: a Mantova
  • Farmacia: a Castel Goffredo
  • Ospedale: ad Asola
  • Scuole: a Castel Goffredo
  • Biblioteche: a Castel Goffredo
  • Musei: a Castel Goffredo
  • Uff.Postale: a Castel Goffredo
 

Località

  • Salta elenco località
  • Berenzi, 
  • Boccardi, 
  • Bocchere, 
  • Casalpoglio, 
  • Cascina Frino, 
  • Coletta, 
  • Gambaredolo, 
  • Gambina, 
  • Giliani-Lisnetta, 
  • Lodolo, 
  • Lotelli, 
  • Malcantone, 
  • Mulino Nuovo, 
  • Perosso, 
  • Perosso Sopra, 
  • Poiano, 
  • Ravenoldi, 
  • Romanini, 
  • Sant'Anna, 
  • Traversino, 
  • Villa, 
  • Zecchini. 
   

Comune di Castel Goffredo - Storia

La sua storia è legata sin dalle origini a quella della famiglia degli Ugoni, conti di Desenzano. Il toponimo è formato dal latino CASTELLUM (con ogni probabilità diminutivo di CASTRUM) e dal personale di matrice germanica "Goffredo". Appartenne ai conti Longhi Lomello dagli inizi del XII secolo e verso la fine dello stesso secolo passò da quelli al comune di Brescia. Divenuta libero comune, in seguito scelse di essere protetta da Mantova, governata da Luigi Gonzaga. Dopo aver subito la signoria dei Visconti, dei Malatesta e di Venezia, tornò ai signori di Mantova. A Luigi Gonzaga si deve il rafforzamento delle mura difensive, il primo progetto urbanistico di riassetto dell'abitato. Alla morte del duca subentrò Alfonso, ucciso dal successore Rodolfo, che per la sua tirannia era odiato dall'intera comunità: anch'egli fu ucciso a sette mesi dalla sua ascesa al potere. Agli inizi del '600 il territorio entrò a far parte del ducato di Mantova e da quel momento le sue vicende storiche si confusero con quelle della città: fu saccheggiata dall'esercito tedesco e nel corso della guerra di successione spagnola assistette al bombardamento della fortezza da parte di francesi e spagnoli. I monumenti architettonici più interessanti sono: il palazzo della Ragione, il castello o palazzo dei Gonzaga (ristrutturato nel '700), la torre dell'Orologio, la cinquecentesca parrocchiale dedicata a Sant'Erasmo e la villa Beffa, anch'essa edificata nel '500. Dagli anni Cinquanta la sua economia ha subito un mutamento radicale: da piccolo centro agricolo si è trasformata in polo industrializzato, che nel giro di poco tempo ha assistito al fiorire di numerose aziende del comparto tessile.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE