ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Brescia >> Comune: Bovezzo

BOVEZZO (BS)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Brescia
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Bergamo/Orio al Serio e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Nave
  • Guardia di finanza: a Brescia
  • Vigili del fuoco: a Brescia
  • Corte d'Appello: a Brescia
  • Tribunale: a Brescia
  • Farmacia: a Bovezzo
  • Ospedale: a Brescia
  • Scuole: a Bovezzo
  • Biblioteche: a Bovezzo
  • Musei: a Bovezzo
  • Uff.Postale: a Bovezzo
   

Comune di Bovezzo - Storia

I primi insediamenti nella zona risalgono all'epoca romana, come testimoniato dai reperti archeologici rinvenuti, tra cui alcune tombe databili a quel periodo. Il toponimo, che in documenti medievali figura nelle forme di Buetio, Boveso, Bovezio e Buezium, è di origini incerte: alcuni studiosi ritengono che esso derivi dal latino BOS, ossia 'bue', mentre altri lo riportano alla voce prelatina "bova", avente il significato di 'smottamento', o al nome di persona "Bovo". Seguendo le vicende dei territori circostanti, dopo aver fatto parte, nell'alto Medioevo, dei possedimenti del vescovo di Brescia, subì diversi passaggi di proprietà: fu infeudata a più nobili famiglie, tra cui quelle degli Avogadro, dei Brioni e dei Rampinelli. Conquistata dai veneziani nella prima metà del XV secolo, agli inizi del Settecento fu coinvolta nella guerra tra francesi e imperiali, subendo saccheggi e distruzioni. Le vicende successive al declino della Repubblica veneta, sul finire del Settecento, hanno seguito quelle del capoluogo provinciale. Gravi furono le conseguenze della terribile epidemia di colera, che colpì la zona nel 1836. Fra le testimonianze del passato spiccano: la chiesa parrocchiale, ricostruita nel XVIII secolo su un precedente edificio di culto; il santuario di Sant'Onofrio, sul monte Spina; l'oratorio di San Carlo; l'ottocentesca chiesa di San Rocco, eretta su un'edicola del 1500; il palazzo Bordogna e l'imponente villa Rota, risalente alla fine del Settecento.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE