ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Veneto >> Provincia: Treviso >> Comune: Borso del Grappa

BORSO DEL GRAPPA (TV)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Bassano del Grappa (VI)
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Venezia/Tessera e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Crespano del Grappa
  • Guardia di finanza: a Castelfranco Veneto
  • Vigili del fuoco: ad Asolo
  • Corte d'Appello: a Venezia
  • Tribunale: a Treviso
  • Farmacia: a Borso del Grappa
  • Ospedale: a Bassano del Grappa (VI)
  • Scuole: a Borso del Grappa
  • Biblioteche: a Borso del Grappa
  • Musei: a Borso del Grappa
  • Uff.Postale: a Borso del Grappa
 

Località

  • Salta elenco località
  • Cassanego, 
  • Fuga, 
  • Micheloni, 
  • Palazzo Faggion, 
  • Sant'Eulalia, 
  • Savi, 
  • Spezzamonte. 
   

Comune di Borso del Grappa - Storia

Il toponimo deriva da un nome personale “Bursa” documentato nel Veneto e nella Transpadana. Gli storici locali lo hanno, invece, interpretato come un “bosso” nome di pianta e una riduzione di Bonaccorso nome di persona. I primi insediamenti nella zona risalgono all’epoca paleoveneta, come provato dal rinvenimento di vario materiale archeologico; a questi subentrarono in seguito stanziamenti romani e longobardi. Le notizie relative al Medioevo la vedono, dopo essere stata infeudata ai vescovi di Treviso e agli Ezzelini, nell’orbita del comune trevigiano, al centro di gravi episodi di criminalità. Nel XIV secolo subì diverse dominazioni, finché nel 1388 venne annessa alla Repubblica veneta, entrando a far parte della podesteria di Asolo, di cui seguì le vicende. La signoria veneziana, funestata dal disastroso terremoto del 1695, si protrasse fino al 1797, quando iniziò l’occupazione napoleonica, seguita poi da quella austriaca. Nel corso del XIX secolo fu duramente provata da varie calamità, come il grande incendio del 1813 sul Monte Oro, le disastrose piogge con le eccezionali grandinate del 1836, che ridussero i contadini del posto alla miseria e il lungo terremoto dello stesso anno. Un altro tragico momento della sua storia lo visse il 4 settembre del 1944, quando i nazifascisti operarono un grande rastrellamento sul Massiccio del Grappa, per rappresaglia contro i partigiani. Tra i monumenti vanno segnalate la parrocchiale, che conserva una pala di Jacopo da Ponte, e le chiese della località di Sant’Eulalia, di Semonzo e di Cassanego.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE