ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Brescia >> Comune: Bagnolo Mella

BAGNOLO MELLA (BS)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Bagnolo Mella
  • Porto: a Venezia
  • Aeroporto: a Bergamo/Orio al Serio e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Bagnolo Mella
  • Guardia di finanza: a Manerbio
  • Vigili del fuoco: a Brescia
  • Corte d'Appello: a Brescia
  • Tribunale: a Brescia
  • Farmacia: a Bagnolo Mella
  • Ospedale: a Leno
  • Scuole: a Bagnolo Mella
  • Biblioteche: a Bagnolo Mella
  • Musei: a Bagnolo Mella
  • Uff.Postale: a Bagnolo Mella
 

Località

  • Salta elenco località
  • Canello, 
  • Cascina Monfana, 
  • Cascina Rosa, 
  • Casino della Rosa, 
  • Coleretto, 
  • Colombaie Averoldi, 
  • Consolina, 
  • Feniletto Migliorati, 
  • Godi Carboni, 
  • Lama Febbrari. 
   

Comune di Bagnolo Mella - Storia

Abitata fin da epoca romana, come testimoniato dal rinvenimento nella zona di numerosi reperti archeologici, si è chiamata Baniolum nel secolo XI e Bagnolum nel 1400. La denominazione attuale, assunta nel 1862, con l'aggiunta della specificazione Mella, ha origini incerte: alcuni studiosi la fanno derivare dal termine dialettale "bagnol", usato in Val Camonica per indicare la mangiatoia dei suini, o dal latino BALNOLEUM, che significa 'piccolo bagno'; altri invece la riportano al nome di persona Albagnolo. Possedimento del monastero di Santa Giulia e dei vescovi bresciani, visse momenti drammatici nel Medioevo, quando venne attraversata da più eserciti stranieri: nel XII secolo vi si acquartierarono le milizie di Federico Barbarossa, pronte a marciare su Brescia, mentre nella prima metà del Quattrocento, durante la guerra tra Milano e Venezia, vide accamparsi nelle sue vicinanze le truppe del Gattamelata, incalzate da quelle del Piccinimo e del Gonzaga. Il 7 agosto 1484 vi fu stipulata la cosiddetta "pace di Bagnolo", che mise fine al conflitto tra Ferrara e Venezia, assegnando a quest'ultima tutto il Polesine. Seguì un periodo di relativa tranquillità, nel corso del quale sorsero varie iniziative culturali. Più volte devastata dagli austriaci, dopo la rivolta del Bresciano del 18481849, partecipò alle proteste dei contadini, che divamparono nella zona tra le due guerre mondiali. Tra i monumenti spiccano: la seicentesca parrocchiale, dedicata alla Visitazione di Maria; il santuario di Santa Maria della Stella, del XVI secolo; la chiesa detta "dei Morari"; il palazzo Avogadro, risalente al Cinquecento; il palazzo Bertezzoli; la casa Campiani e il castello di Canello.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE