ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Veneto >> Provincia: Padova >> Comune: Arquà Petrarca

ARQUà PETRARCA (PD)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Monselice
  • Porto: a Chioggia (VE)
  • Aeroporto: a Venezia/Tessera e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Galzignano Terme
  • Guardia di finanza: a Padova
  • Vigili del fuoco: a Este
  • Corte d'Appello: a Venezia
  • Tribunale: a Padova
  • Farmacia: ad Arquà Petrarca
  • Ospedale: a Monselice
  • Scuole: ad Arquà Petrarca
  • Biblioteche: ad Arquà Petrarca
  • Musei: ad Arquà Petrarca
  • Uff.Postale: ad Arquà Petrarca
 

Località

   

Comune di Arquà Petrarca - Storia

Fu abitata a partire dalla metà del secondo millennio a.C., come dimostrano i numerosi e interessanti reperti archeologici trovati sia presso il Lago di Costa d’Arquà sia nell’area dell’attuale insediamento urbanistico. Il toponimo deriva dal latino ARQUATA o ARQUATA MONTIUM che significa ‘arco di monti’ e indica la sua posizione su di un’altura circondata da una corona di colline. La sua esistenza viene provata per la prima volta in un documento del 985 con la citazione del “Castro Arquadae”. Incorporata nella repubblica di Padova dal 1257 al 1310, fu teatro della rovinosa guerra tra gli Scaligeri di Verona e i Da Carrara i quali furono, tuttavia, artefici del suo sviluppo sociale ed economico. Il poeta Petrarca, legato ai Da Carrara, vi trascorse gli ultimi anni della sua vita e il suo corpo fu sepolto nella chiesa parrocchiale. Accanto al suggestivo borgo medievale, molto interessante è il patrimonio artistico costituito da due insediamenti. Il più antico presenta: l’Oratorio della SS. Trinità, risalente al XI secolo e ampliato nel XIV e nel XV secolo; la Loggia dei Vicari, costruita nel XIII secolo e ricca di stemmi appartenuti ai diversi vicari; Villa Callegari, edificata nel 1600, e la casa, ora museo, di Petrarca. Il più recente, invece, comprende la chiesa parrocchiale, dedicata a Maria, costruita nel XI secolo e restaurata in più riprese, in cui sono conservati affreschi di scuola veneziano-bizantina, un polittico di Jacopo Bonomo ed una pala di Palma il Giovane, e numerose abitazioni private edificate tra il XIII e il XVI secolo dalle famiglie nobili di Padova e Venezia come residenze estive.

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE