ITALIAPEDIA - L'enciclopedia on line sui Comuni d'Italia

 

Home >> Nazione: Italia >> Regione: Lombardia >> Provincia: Sondrio >> Comune: Àndalo Valtellino

ÀNDALO VALTELLINO (SO)

 
Stemma del comune non disponibile
 

Servizi

  • Stazione ferroviaria: a Delebio
  • Porto: a Genova
  • Aeroporto: a Milano/Linate e a Milano/Malpensa
  • Carabinieri: a Delebio
  • Guardia di finanza: a Morbegno
  • Vigili del fuoco: a Morbegno
  • Corte d'Appello: a Milano
  • Tribunale: a Sondrio
  • Farmacia: a Delebio
  • Ospedale: a Morbegno
  • Scuole: a Àndalo Valtellino
  • Biblioteche: a Àndalo Valtellino
  • Musei: a Àndalo Valtellino
  • Uff.Postale: a Àndalo Valtellino
 

Località

   

Comune di Àndalo Valtellino - Storia

Anche se si è costituita in comune autonomo solo dal 1781, la sua storia ha radici più profonde. Da sempre orbitante attorno ai centri più grandi della zona, Delebio e Rogolo, da un punto di vista religioso fece parte, nel XII secolo, dei possedimenti del monastero dell'Acquafredda, sino a diventare parrocchia autonoma alla fine del XVIII secolo. Amministrativamente, fino agli inizi del XVII secolo, fece parte con altre contrade vicine dei possedimenti ecclesiastici del comune di Rogolo e più anticamente, della parrocchia di Delebio. Precedentemente al 1928 il centro si chiamava semplicemente Andalo. La chiesa posta nella parte superiore dell'abitato e intitolata alla Immacolata Concezione, fu eretta nella seconda metà del XVII secolo, periodo al quale si fa risalire la sua costituzione in parrocchia autonoma.  In essa si trova un pregevole dipinto eseguito da Pietro Ligari, probabilmente intorno al 1735, "L'Immacolata col Bambino, il Padre Eterno ed il Serpente". Nella chiesa si fanno notare, oltre ad alcuni manufatti in ferro battuto e fregi architettonici, anche una statua lignea, posta nella cappella di sinistra, opera di Giovanni Peverello. La statua, raffigurante la Madonna del Rosario fu scolpita nel 1762 dall'abile intagliatore comasco. Di buona fattura è anche la pala posta sull'altare della seconda cappella e raffigurante "La Madonna col Bambino, San Domenico e San Francesco", opera di Giovanni Francesco Cotta di Morbegno.  

Invia segnalazione | Invia una foto

Invia segnalazione

I campi indicati con * sono obbligatori.

     

Invia una foto

I campi indicati con * sono obbligatori.

Autorizzo la pubblicazione delle fotografie allegate sul portale www.italiapedia.it

News

Loading...

 

Realizzazione siti internet CODENCODE